top — 26 luglio 2011 at 10:22

Presidio informativo all’Italcoge e l’aggiunta della bandiera no tav a quella italiana GUARDA VIDEO

Nessuna bandiera italiana è stata è stata ammainata, anzi, al pennone del monumento ai marinai valsusini è stata aggiunta quella no tav. Viene da ridere quando la ricerca dello scoop giornalistico arriva a questi livelli. Ci troviamo però costretti in giornate come quella di oggi a dover togliere spazio alle iniziative del movimento per dare risposta a delle balle colossali del tutto inventate. A questo punto saremo costretti anche qui ad organizzare un momento in cui i marinai no tav valsusini faranno presente la loro vicinza al movimento no tav.

Questa mattina, come annunciato da diversi giorni, il movimento notav ha organizzato un presidio informativo con volantinaggio davanti all’Italcoge, la ditta segusina incaricata di preparare il futuro cantiere della Maddalena, e oggi chiamata solamente  ereggere reti e recinzioni per difendere un non cantiere, o meglio un fortino, visto che a quasi un mese di distanza, quello è e null’altro.

Nonostante i titoli delle prime agenzie, che parlano di blitz notav, il presidio non ha bloccato nessuno, ma ha volantinato davanti ai cancelli della ditta, informando gli operai sui perchè ci opponiamo al cantiere e sui motivi dell’opoosizione della Valle, smascherando le balle che raccontano ai lavoratori stessi.

C’è stato un lungo colloquio con gli operai che hanno poi potuto prendere i camion e recarsi a fare quello che fanno tutti i giorni, forse con qualche motivazione in meno, e qualche verità in più. Il volantinaggio continua in mattinata al mercato di Susa.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=oRUh5lYO26E[/youtube]

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=BHVEAcISxnc[/youtube]

in basso una breve galleria di immagini che dimostra quanto detto

In giornata i video del presidio