top — 11 maggio 2012 at 00:04

Accolto il ricorso in cassazione per Giorgio e Luca, Jacopo con l’obbligo di dimora

La cassazione ha accettato oggi il ricorso presentato dai legali NoTav sulla decisione del tribunale del riesame dell’8 febbraio scorso che non aveva accettato la richiesta di carcerazione in regime di domiciliari motivandola con le “condotte delittuose” ed i “profili di pericolosità” sopratutto per la  “refrattarietà mostrata da entrambi rispetto alle pregresse esperienze giudiziarie”.

L’aver accettato il ricorso quindi annulla la decisione presa dal tribunale disponendo un nuovo riesame davanti al Tribunale di Torino che entro un mese dovra’ riesprimersi sulla decisione presa.
Si apre quindi uno spiraglio per poter rivedere presto Giorgio e Luca fuori da quelle mura in cui sono rinchiusi, mentre e’ notizia di oggi che si sono alleggerite anche le misure per Jacopo che, gia’ agli arresti domiciliari, gli e’ stato notificato oggi nel primo pomeriggio l’obbligo di dimora nei comuni di Torino e Rivalta togliendolgi i domiciliari.
Certi che non siano le aule di tribunale a dover  legittimare o meno le ragioni di una lotta popolare piu’ che ventennale ed orgogliosi di condividere con  Giorgio e Luca  condotte, profili e refrattarieta’ verso una giustizia ingiusta, ci auguriamo di poterli riabbraciare al piu’ presto!
ORA E SEMPRE NOTAV!
LA VALLE NON SI ARRESTA!