top — 1 agosto 2013 at 23:07

Continua la vigilanza e il presidio! ASSEMBLEA NO TAV ORE 21 AL PRESIDIO VERNETTO (anzichè a Venaus!)

no-tav-Clarea-talpa-31-7-2013-033

Aggiornamento ore 14.57: si ribadisce l’importanza di essere presenti e in allerta al presidio del Vernetto con continuità, sia stanotte sia durante tutto il fine settimana, per monitorare i trasporti dei pezzi di talpa. PROSSIMI APPUNTAMENTI: alle ore 18 ci sarà la riunione organizzativa quotidiana del presidio. Alle 21 ci sarà invece l’assemblea No Tav (precedentemente convocata a Venaus).

Aggiornamento ore 12.11: Continua il presidio al Vernetto. La decisione del movimento di aggiungere questa nuova mobilitazione a quelle già in piedi dimostra come non ci si faccia prendere in giro da ciò che scrivono sui giornali.

Ciò che è stato portato nel cantiere con l’inganno, mentre eravamo a manifestare solidarietà ai 12 giovani perquisiti con l’accusa di terrorismo, è solo una minima parte di ciò che dovrebbe essere la talpa. Molti altri trasporti ci saranno, non è una cosa semplice…

Il metodo che utilizza il movimento è lo stesso dei sondaggi, alta sorveglianza e disponibilità alla mobilitazione immediata nel caso in cui dovessero esserci trasporti diretti al Cantiere. Il tutto, lo sappiamo, potrebbe prolungarsi giorni, pertanto è bene che ci si alterni a chi sta tenendo in piedi il presidio permanente al Vernetto. Che alla Questura piaccia muoversi di nascosto e di notte non è un mistero, dal Seghino ai sondaggi che non sono mai riusciti a completare, hanno sempre giocato la stessa strategia.

I No Tav però hanno occhi ovunque e combatteranno questa ennesima battaglia con astuzia e pazienza, con la consapevolezza che questa è una delle tante battaglie che da qui ai prossimi anni dovremmo affrontare, con la lucidità di considerare centrale, nonostante la militarizzazione,  il discorso del cantiere e del suo disturbo.

Aggiornamento ore 23.31: i due convogli eccezionali avvistati non trasportano pezzi della talpa pertanto continua a non esserci sicurezza rispetto al trasporto di questa notte. Ottima la risposta dei notav in movimento che hanno fermato i trasporti e verificato che si trattava di torri di raffredamento dirette in Francia. I No Tav rientrano ora al presidio. In tutta la valle continua ad esserci massima attenzione rispetto a trasporti o spostamenti di truppe anomale. Il presidio e la vigilanza  quindi continuano.

Ore 23: L allarme prosegue anche se non ci sono sicurezze. Autostrada in questo momento occupata dai No Tav all altezza del Vernetto (Chianocco). Invito a recarsi sul posto. passando dalle statali.