News, post — 14 giugno 2013 at 19:55

STUDENTI NO TAV: GITA ALL’ITINERA DI SALBERTRAND DEVASTATRICE DELLA VAL SUSA

scavatricejpg--330x185Riceviamo e pubblichiamo dal campeggio no tav di Venaus un breve resoconto dell’iniziativa che oggi si è svolta in valle di Susa. Ancora lotta no tav, studenti in azioni nel loro secondo anno di campeggio studentesco. Non possiamo che valutare in modo più che positivo questa iniziativa che dà immediatamente seguito al dibattito sul sabotaggio del cantiere e delle ditte coinvolte in questa devastazione. Sabotare e boicottare queste ditte è giusto ed è legittimo, non solo parole quindi ma da subito nuovamente azione!

Oggi, 14 giugno, nell’ambito delle iniziative del campeggio studentesco, noi studenti no tav abbiamo deciso di svolgere un’iniziativa di protesta contro le ditte che lavorano alla costruzione dell’alta velocità.

Così, dopo un’assemblea tenutasi in campeggio riguardo alle ditte che hanno ricevuto l’appalto, abbiamo deciso di fare una “visita” all’Itinera di Salbertrand: una delle aziende che con la sua produzione di cemento contribuisce alla distruzione della Val Clarea. Ci siamo recati davanti ai cancelli dell’azienda, dove si è svolto un volantinaggio. Successivamente ci siamo spostati verso la statale, dove siamo riusciti a bloccare due mezzi diretti verso la ditta.

Terminata l’iniziativa ci siamo diretti verso la stazione per prendere il treno e ritornare verso il campeggio. Giunti in stazione, però, siamo stati fermati e identificati dalle forze dell’ordine, che oltre ad aver svolto la loro abitudinaria opera di intimidazione, hanno rallentato le operazioni, con l’obiettivo di farci perdere il treno del ritorno.

Al momento siamo riusciti a prendere il treno e stiamo tornando verso il campeggio.

Studenti No Tav