News — 9 aprile 2014 at 16:54

Orto urbano per Chiara, Claudio, Mattia e Niccolò

gg
Giovedi 10 aprile inizierà al tribunale di Torino l’ennesimo processo contro alcuni No Tav per un fatto di Resistenza nei pressi del cantiere di Chiomonte. Fra gli imputati vi è anche Claudio, uno dei quattro No Tav in carcere dal 9 dicembre con l’accusa di terrorismo, che probabilmente, come già accaduto in un altro procedimento, non verrà neppure condotto in udienza ma potrà solo assistervi in videoconferenza dal carcere di Ferrara ove è detenuto, secondo le ultime disposizioni nei confronti dei prigionieri in regime di Alta Sorveglianza.

Ciò potrebbe ripetersi anche in occasione del processo per terrorismo che vedrà Claudio imputato insieme a Chiara, Mattia e Niccolò il prossimo 22 maggio.

E’ l’ennesima bastardata che i potenti e i loro servi con la toga si sono studiati per piegare i nostri compagni reclusi e spaventare chi lotta fuori, e non va passata sotto silenzio. Perciò il 10 aprile si invita al mattino a un presidio di solidarietà davanti al tribunale e al pomeriggio a portare nel centro di Torino le ragioni degli imputati e la situazione di Claudio in particolare, mettendo le radici della Resistenza No Tav nel cemento di piazza Vittorio Veneto davanti all’abitazione dell’ex-sindaco PD Sergio Chiamparino, ultras del TAV, saccheggiatore delle casse comunali ai tempi delle olimpiadi per conto di banche e altri poteri mafiosi e ora candidato a proseguire la medesima opera come governatore regionale.

Portiamo terra, piante, fiori, semi: un orto urbano dedicato a Claudio, per indicare una prospettiva di armonia tra città e campagna contro il cancro della cementificazione e simboleggiare la dignità del nostro giovane compagno, che per aver lottato in difesa della terra è relegato in un carcere di massima sicurezza senza potervi uscire neppure per difendersi in tribunale, di fronte all’avidità e bassezza morale di chi con la speculazione edilizia ha costruito il suo benessere e il suo potere e pretende di continuare a farlo impunemente!

GIOVEDI 10 APRILE ORE 17,30

SOTTO CASA DI CHIAMPARINO

P.ZA VITTORIO 18 – TORINO

No Tav Torino e Cintura