News — 11 gennaio 2011 at 18:03

Dire NO per il futuro di tutti/e

Siamo abituati a sentirci dire che sappiamo solo dire di NO.

Non ci siamo mai preoccupati di questo perché il NO che diciamo al Tav è la negazione di un futuro che ci vorrebbero imporre e che non rappresenta né lo sviluppo necessario al nostro territorio né tantomeno quello per le vite nostre e dei nostri figli.

Il NO che diciamo è l’unica garanzia per il futuro di tutti/e. E’ la garanzia per il futuro di tutti gli italiani perché non fare l’alta velocità tra Torino e Lione significa non sottrarre denaro ai servizi pubblici, alla scuola,  alla sanità, alle pensioni.

Mentre questo stesso NO significa sottrarre potere e arricchimento a chi guadagna 400 mila volte più di un operaio.

Per questo siamo al fianco di chi dice NO per il futuro di tutti.

Siamo operai e diciamo NO al metodo Marchionne.

Siamo precari e diciamo NO al futuro che ci vogliono imporre

Siamo studenti e insegnanti e diciamo NO alla scuola azienda che ci stanno costruendo.

Siamo casalinghe, pensionati, disoccupati, impiegati, artigiani, piccoli imprenditori e commercianti, liberi professionisti e diciamo NO ad un presente ed un futuro precario fatto di diseguaglianze.

Siamo il movimento NO Tav e diciamo NO da più di 22  anni  a un modello di sviluppo che ci vorrebbe distruggere.

Siamo al fianco di chi al coraggio di dire NO per il proprio futuro e quello di tutti/e.

Per questo parteciperemo alla fiaccolata indetta dalla FIOM mercoledì sera così come la FIOM ha marciato sempre a fianco della valle di Susa nella sua resistenza al TAV.

11/01/2011

Il movimento NO Tav

Una garanzia per il futuro