post — 21 ottobre 2013 at 22:20

Tav, Yves Crozet: “In Francia i lavori fermi fino al 2030”

di A.D. – nuovasocieta.it

1769eb543bb4db91848ee908222411dc_XLI lavori per la Torino-Lione in Francia? Praticamente sono fermi. Ad affermarlo, in un’intervista a “Le Iene Show” di Italia Uno che andrà in onda domani sera, è Yves Crozet, professore di economia all’Università di Lione, nonché membro della commissione Mobilité 21. I lavori per il Tav oltralpe non vanno avanti e non prima del quinquennio 2025-2030 si vedrà qualcosa di realizzato. Crozet nell’intervista cita il rapporto della commissione inviato al governo francese: «Linee ferroviarie nuove creeranno problemi di saturazione sugli snodi ferroviari esistenti – spiega l’esperto – Piuttosto che concentrarsi sulla costruzione di centinaia di chilometri di linee ferroviarie ad alta velocità sarebbe stato meglio concentrarsi sul dare molta più mobilità ai nodi di Parigi-Lione e Marsiglia».
«Il tunnel Lione-Torino implicherebbe spese estremamente ingenti che precluderebbero gli investimenti su altri progetti nazionali» continua Crozet nell’intervista.
«È quindi chiaro che i governi francese e italiano cercano di rimandare questo progetto da anni senza mai dire la verità e cioè che il Tav andrebbe fermato, perché troppo costoso, ma soprattutto perché non corrisponde ad una reale domanda». Infatti se si realizza il traffico e l’utilizzo sarebbero veramente bassi» conclude il membro di Mobilité 21.