post — 5 maggio 2017 at 13:20

Il nuovo questore in gita in Valsusa

Abbiamo appreso dalle stampa locale come il nuovo questore di Torino insediatosi ieri al posto di comando, Angelo Sanna, abbia già rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti il movimento No Tav e la sua presenza in Valsusa domani.

Lo ha affermato con visibile entusiasmo, lo stesso con cui i giovinetti attendono al mattino la partenza per le gite scolastiche fuori porta.

Per chiarire alcune cose (così da non lasciare adito a fraintendimenti), sottilineiamo che quando diciamo di “investire i soldi del Tav in altro”, non parliamo della polizia, anzi quello è uno dei capitoli di spesa da tagliare subito, visti i numeri spropositati di agenti che fanno vacanza e carriera al cantiere.

I soldi destinati alla polizia e anche al ricco stipendio del questore lo convertiremmo volentieri nella messa in sicurezza, quella vera, pala e picco, del nostro Paese.

In una valle militarizzata che da oltre 25 anni subisce violenze e soprusi da chi indossa una divisa e fa gli sporchi interessi del potere, le forze del dis-ordine non sono bene accette. Buon insediamento!