post — 29 novembre 2012 at 08:17

Arresti e misure cautelari per i notav in corso

Sono in corso degli arresti domiciliari, dei provvedimenti cautelari e degli obblighi di dimora (con divieto di permanenza  a Torino) per l’occupazione della Geovalsusa, una delle ditte implicate negli appalti del Tav, avvenuta in agosto a Torino.
17 persone in tutto , quasi tutti universitari torinesi: 8 ai domiciliari con restrizioni gravi: divieto di visite, uso telefono e comuputer, per altri vi è l’obbligo di dimora (con il divieto di permanenza a Torino),  e per altri obblighi di firma. Nel corso dell’operazione e’ avvenuta anche una perquisizione ad un notav Bruzolo. I capi d’imputazione sono violenza, minacce, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, accensione ed esplosione pericolose.

Tra gli obblighi di dimora figura Francesco Richetto del comitato di lotta popolare di Bussoleno

A pochi giorni dalla manifestazione di Lione, la lobby sitav, fa la sua mossa!

Seguiranno notizie ed aggiornamenti

Questi i fatti contestati del 24 agosto 2012: I No Tav occupano la Geovalsusa Srl (FOTO e VIDEO)