post — 7 marzo 2015 at 13:31

14 marzo. Tribunale permanente dei popoli a Torino e Bussoleno

Sabato 14 marzo con il Tribunale Permanente dei Popoli
Istruttoria per la Sessione dedicata a:
DIRITTI FONDAMENTALI, PARTECIPAZIONE DELLE COMUNITÀ LOCALI E GRANDI OPERE
(Dal Tav alla realtà globale)
:

  • alle 9:30 nuova aula magna dell’Università alla Cavallerizza Reale – via Verdi 9, Torino
  • alle 16:30 teatro Don Bunino di Bussoleno

Al mattino si aprirà “un processo diverso” in cui il movimento notav non sarà sul banco degli imputati ma sosterrà l’accusa: violazione di diritti fondamentali.
Il Tribunale Permanente dei Popoli (TPP) aprirà infatti la sessione dedicata a “Diritti fondamentali, partecipazione delle comunità locali e grandi opere” e saranno presenti componenti della giuria provenienti anche da Francia, Spagna e Portogallo.
Saranno anche presenti esponenti di movimenti che si battono contro altre grandi opere: Notre Dame des Landes, NO MUOS, NO MOSE, NO TUNNEL-TAV Firenze
In allegato trovate il programma della mattinata.
Ovviamente il “processo” (che riprenderà poi nei prossimi mesi) è aperto al pubblico: l’aula magna ha più di 400 posti e vorremmo riempirla per dare un primo forte segnale al TPP che le ragioni illustrate nell’esposto presentato dal Controsservatorio Valsusa e dagli amministratori sono patrimonio condiviso di una valle che non si arrende

E’ già prenotato un pullman che partirà da Bussoleno alle 8 e ripartirà da Torino intorno alle 14:30 (in base alle richieste si valuterà se aggiungerne eventualmente un altro). Per prenotare il pullman: Mimmo 347.2782814 (prenotare il più presto possibile)
E’ anche comodo arrivare in treno: dalla stazione di Porta nuova si arriva a piedi in 15 minuti (vedimappa). Per chi arriva in auto il parcheggio dei giardini reali o quello all’inizio di c.so San Maurizio sono a due passi: l’aula magna si trova proprio dietro all’Auditorium Rai

Nel pomeriggio una delegazione del TPP sarà presente a Bussoleno per cominciare ad approfondire la conoscenza con la realtà della valle.
Al teatro Don Bunino ci sarà spazio per interventi del movimento no tav e delle altre realtà in lotta, per gli amministratori e i sindaci e per chiunque vorrà partecipare. Contiamo di portare anche testimonianze (probabilmente anche in video) da parte di personalità conosciute a livello mondiale che sostengono le nostre ragioni.

Per altre informazioni http://controsservatoriovalsusa.org