movimento, post — 11 febbraio 2013 at 17:09

Alcuni comunicati di solidarietà a Emanuele e Cristian

Pubblichiamo i comunicati di solidarietà per Emanuele e Cristian arrivati via mail. Ci scusiamo se abbiamo dimenticato qualcuno, segnalatecelo via mail.

(in aggiornamento)

Il Comitato Susa-Mompantero  esprime solidarietà  ad Emanuele e Cristian , compagni di lotta contro il sopruso e l’illegalità di Stato e chiede che entrambi vengano messi subito in libertà , nel nome di quella Costituzione  che i loro nonni hanno scritto con il sangue su queste montagne.

—–
Tutti noi, esprimiamo la massima solidarietà e vicinanza a Cristian ed Emanuele, compagni e fratelli di lotta.
LIBERI SUBITO!!!
COMITATO NO TAV
CIRIE’ – VALLI DI LANZO

—-

Solidarietà a Lele e Cristian

Esprimiamo la vicinanza e massima comunanza ai due compagni arrestati dopo l’azione di contrasto al cantiere illegale TAV in Val Clarea. Altri due presi a caso solo perchè appartengono al Movimento. Ma non saranno lasciati soli. Eravamo tutti presenti l’altra sera e lo saremo ancora, ogni volta che lo riterremo opportuno. Rivendichiamo l’azione in quanto momento di opposizione a un sistema che ci opprime con Grandi Opere e illegalità costanti. Tutti liberi. Lele e Cristian con noi a partire da questa sera alle 20.30 a Mattie con una fiaccolata di solidarietà.

NoTav Torino e Cintura-a sarà dura

—-

Siamo solidali con Cristian e Lele.

Vogliono violentare la nostra terra.
Vogliono imporre un’opera dannosa e inutile.
Sperperano il denaro di tutti nell’interesse di pochi.
Se ne fregano della legalità.
Usano la repressione per intimidire chi protesta.
Innalzano reti e recinzioni abusive.
Cercano di ridurre ogni forma di opposizione ad un problema di ordine pubblico.
La “violenza e il saccheggio” appartengono a coloro che portano avanti in modo aggressivo e autoritario un’opera assurda.
Non si possono fermare con gli arresti donne e uomini che difendono il proprio futuro.

Comitato No Tav Villar Focchiardo

——

SOLIDARIETA’ A CRISTIAN ED EMANUELE

Esprimiamo la massima solidarietà e vicinanza a Cristian ed Emanuele, attivisti No Tav di Mattie arrestati ai margini dell’iniziativa notturna di venerdì scorso contro il cantiere della Clarea. Rilanciamo la partecipazione alla fiaccolata, prevista a Mattie per domenica 10 a partire dalle 20,30, e alle prossime eventuali iniziative .
Non possiamo che gioire sapendo che il cantiere di Chiomonte è stato ancora una volta violato e danneggiato dall’opposizione popolare. Sosteniamo ed auspichiamo la necessità di proseguire con le attività di contrasto verso i distruttori responsabili dello scempio in Clarea e verso l’infame apparato militare e repressivo presente da mesi sul nostro territorio.
VOGLIAMO CRISTIAN ED EMANUELE LIBERI SUBITO!
——–

“La Valle non si arresta” è uno slogan che spesso compare nei manifesti del movimento no tav. Oggi più che mai lo ribadiamo con forza. La Valle non si arresta davanti al perpetrare di devastazione che ogni giorno subisce un lembo di territorio in Clarea, dove castagni secolari e prati sono stati annientati da cemento e ruspe. La nottata dell’8 febbraio è l’ennesima dimostrazione. Determinazione e resistenza sono le sole parole che possono definire l’ennesimo assedio ad un cantiere illegittimo e illegale.
Reti tagliate, invasione del fortino con le bandiere e le forze dell’ordine che indietreggiano. Non è la prima volta che succede non sarà l’ultima.
“La Valle non si arresta” perchè chiediamo l’immediata scarcerazione di Christian ed Emanuele, due valligiani non disposti ad arrendersi come tanti in questa Valle resistente.
Domani sera a Mattie alle 20.30 saremo tanti a portare solidarietà ai due nostri amici, rei solo di difendere il loro territorio,il loro futuro!
DOMANI SERA ORE 20.30 TUTTI A MATTIE!
LELE E CRI LIBERI SUBITO!

comitato no tav spinta dal bass  – spazio sociale visrabbia