agenda, editoriale, post — 5 agosto 2013 at 23:01

ANCORA UNA SETTIMANA

donnenotav E’ lunedì 5 agosto e da questa mattina la valle di Susa è militarizzata. Ingenti quantitativi di forze di polizia presidiano il territorio. Posti di blocco o check point che siano filtrano controllano il traffico da Torino a Chiomonte, sede del cantiere per il tunnel geognostico tav Torino Lione. Ancora oggi alcuni pezzi della famosa talpa lì diretti sono passati. Per tutta la giornata il movimento no tav ha provato ad intercettare   i convogli percorrendo la valle, attivando vedette, improvvisando blocchi. Alle 19 con una assemblea autoconvocata a Chianocco si è deciso di iniziare un blocco della autostrada A32 Torino Bardonecchia intercettando così alcuni convogli sospetti. Ad ora nessun riscontro è certo ma crediamo che questa sia la strada da percorrere. Organizzare posti di avvistamento, mobilitarsi e dare dei punti certi in cui ogni no tav può partecipare, portare informazioni e ricevere notizie, confrontarsi e quindi lottare, non da solo ma come sempre in tanti. Pensiamo dunque che non tutti i pezzi della talpa abbiano raggiunto il cantiere e che quindi, come sempre si possa lottare, combattere questa devastazione che vuole avanzare e questo continuo spreco-furto di denaro pubblico.

Inizia dunque questa settimana di mobilitazione consapevoli delle difficoltà e delle continue energie che questo movimento di lotta chiede a tutti. Diamo alcune indicazioni utili per mobilitarsi, aiutare e sostenere la resistenza:
– PUNTO DI INCONTRO PERMANENTE CHIANOCCO LOCALITA’ VERNETTO PRESSO LO SVINCOLO AUTOSTRADALE
– NUMERO DI TELEFONO PRESIDIO PER FORNIRE INFORMAZIONI 3314161805
– MARTEDI’ 6 AGOSTO ORE 21 PRESIDIO DI CHIANOCCO ASSEMBLEA DI VERIFICA DEL PERCORSO DI LOTTA
Importantissimo in questa fase è il contributo di chi avvista, verifica e  monitora gli ingressi in valle di truppe, mezzi e convogli. Senza questo lavoro il contributo di chi invece è pronto a bloccare, lottare sul territorio e magari con generosità presidia durante tutta la giornata, può risultare nullo. Servono dunque organizzazione e ragionamenti per contrastare questa infima macchina di distruzione. In ogni caso il percorso di lotta sarà rivalutato con costanza e tranquillità partendo da domani sera martedì 6 agosto per non sprecare energie e fare inutili errori dando la possibilità a tutti di discutere e portare contributi utili alla lotta. Invitiamo quindi ancora una volta tutti a mobilitarsi, a partecipare e a dare il proprio contributo.
Buona lotta no tav a tutti!