agenda — 6 aprile 2012 at 13:10

7 Aprile Bussoleno Programma Festa Popolare: NOTAV LIBERI TUTTI

Il 7 aprile polentata, danze, spettacoli di teatro, musica, banchetti ed aperitivo benefit per i notav arrestati

ore 13: Polentata per le vie di Bussoleno

(IMPORTANTE PORTARSI DA CASA PIATTO, FORCHETTA E BICCHIERE!)

ore 15:  Teatro in piazza

 “I RESPINTI”

“…ciò che il mondo respinge sprofonda, tra gli abissi della nostra immonda prigione affonda, nell’immonda fossa comune del mare italianosi spegne…”

(Reading Spettacolo a cura di Sudatestorie Teatro Ricerca; Scritto da Christian Castellano; con Simonetta Ainardi e Christian Castellano)

 

“ TURLUPINERIES”

 “Gabbamondo, giocolianti, baruffoni, storpiaocchi e ciarlatani che voglion diventare grandi imbroglioni come Monsieur Turlupin! A narrar di acqua privatizzata, lavoro minorile, ritorno al nucleare. E poi ancora di ogm, paradisi fiscali, riforme dell’istruzione…”

                                           ( Spettacolo a cura della compagnia teatrale Interezza)

 Ore 17: Balli Popolari in Piazza del Mulino – Danze occitane e musica folk irlandese con                                        

                                                    “I ROISIN’S STEWL”

 Ore 19: Presentazione del Libro:

 

                                   “LE MAGNIFICHE SORTI E PROGRESSIVE”

                   (Viaggio a bassa velocità nel progetto Tav della Val Susa” a cura di  Luciano Celi)

 

Ore 19:30   Aperitivo Musicale in Piazza del Mulino con:

                                           “GLI ALIENO DI VETRO”

Ed inoltre per tutta la giornata:

Banchetti

2 Mostre fotografiche:

I (ris)volti della Valle”  e la “ Valle non si arresta

 

RACCOLTA FIRME “RIVOGLIAMO GIORGIO CON NOI A BUSSOLENO”

Il 7 aprile, i detenuti No Tav  trascorreranno il loro 94º giorno rinchiusi nelle varie carceri in cui sono stati dispersi. Tra di loro, a vivere in condizione di isolamento, c’è Giorgio, cittadino di Bussoleno, che da anni ha trascorso la sua vita al fianco dei No Tav. Giorgio come tutti gli altri No Tav è semplicemente indagato e la sua detenzione particolarmente rigida e di isolamento è assolutamente ingiustificata.  Il sovraffollamento delle carceri, che da giustificazione ai responsabili per togliere diritti , costringe ora Giorgio con altri 430 detenuti in un carcere di sole 200 persone. Questa condizione con la dispersione dei No Tav inqusiti in carceri lontane dal movimento, vuole porre Giorgio in un isolamento umano che il movimento No Tav non accetta
Per chiedere la sua immediata liberazione e l’immediata liberazione per tutti i No Tav da mesi incarcerati o sottoposti a misure restrittive, una giornata di festa popolare animerà la via centrale di Bussoleno, lì dove Giorgio risiede. Una festa quindi che si aprirà con una polentata per le vie di Bussoleno a partire dalle 13, e vedrà per tutto il corso della giornata il succedersi di danze occitane e musica, spettacoli di teatro, esposizione di mostre e banchetti.
Una giornata di festa popolare per dimostrare che il popolo No Tav con la sua allegria e la sua forza, non dimentica chi attualmente si trova privato della propria libertà, anzi ne richiede a gran voce la liberazione.