top — 24 aprile 2012 at 23:32

Torino: contestata la casta alla fiaccolata per il 25

 instagr.amTorino: contestata la casta istituzionale sul palco della consueta  fiaccolata per il giorno della liberazione a Torino.
Diverse centiania di persone hanno questa sera ingrossato le file della fiaccolata  portando con se le bandiere notav e soprattutto il sano spirito partigiano  notav tra le vie del capoluogo piemontese.

Perché stupirsi allora se tutti gli interventi dei partigiani hanno ricevuto applausi mentre sono stati fischiati gli interventi istituzionali?

Strano che a stupirsi dei fischi ricevuti siano quegli stessi rappresentanti di comune provincia e regione che, attraversando tutto l’arco istituzionale che va dal PD alla Lega Nord, hanno sempre manifestato la loro solidarietà alla lobby del TAV e legittimato anche i più efferati comportamenti delle forze dell’ordine contro i  NOTAV  che a buon diritto si definiscono i nuovi partigiani.

Cara Paola Bragantini chi manca di rispetto alla memoria del 25 aprile è la vostra politica di tagli al welfare e sponsorizzazione di inutili e costose opere faraoniche, non certo chi ogni giorno lotta mettendo a rischio la propria stessa libertà per difendere la propria terra ed il futuro dei propri figli.

Non sono stati gli stessi partigiani a ricordarci che ribellarsi è giusto?