top — 5 giugno 2012 at 06:45

Ditte del Tav: Martina in tribunale rischia quasi 4 anni…

Torino: pm chiede condanna fratelli Martina per bancarotta – Torino, 4 giu. (Adnkronos) – Il pubblico ministero di Torino, Roberto Furlan, ha chiesto una condanna a tre anni e nove mesi di carcere a testa per concorso in bancarotta fraudolenta per i fratelli Claudio e Roberto Martina, all’epoca dei fatti proprietari della Martina srl di Susa (Torino). Sulle ceneri di quella azienda era poi nata, con un’altra proprieta’, la Martina Service, una delle ditte che e’ poi stata impegnata nei lavori preliminari per la Torino-Lione a Chiomonte. Il procedimento si sta svolgendo con il rito abbreviato. Ai fratelli Martina la Procura contesta la distrazione di 1,2 milioni di euro dalle casse societarie prima della bancarotta. Nell’inchiesta sono indagati anche gli intermediari Fulvio Visioli, Antonio Andreis e Pasquale Crescenzo, che andranno a dibattimento.
(04 giugno 2012 ore 19.16)

leggi i precedenti articoli: Accusa di bancarotta per i fratelli Martina, proprio quelli che fanno le recinzione del fortino di Chiomonte, proprio loro