Post Tagged with: "luca rastello"

20/12 Una stanza di casa mia (valle di Susa e dintorni) conversazione con Luca Rastello
on 16 dicembre 2015 at 15:24 / in agenda, post

20/12 Una stanza di casa mia (valle di Susa e dintorni) conversazione con Luca Rastello

Il Grande Cortile presenta Venaus, Salone polivalente di Borgata 8 dicembre – ore 16 col patrocinio del Comune, la collaborazione de la Libreria Città del Sole di Bussoleno e con […]






Read more ›
Luca Rastello, un amico del Movimento no tav
on 11 luglio 2015 at 14:59 / in post

Luca Rastello, un amico del Movimento no tav

Di Claudio Giorno Il Movimento No Tav ha perso un amico prezioso, a volte scomodo, come lo sono solo le persone oneste. In Valle Susa lo abbiamo conosciuto da vicino, […]






Read more ›
Ciao Luca, ti salutiamo con affetto
on 7 luglio 2015 at 13:46 / in post

Ciao Luca, ti salutiamo con affetto

Ci ha lasciato Luca Rastello, una voce libera che ha sostenuto le ragioni‪ notav. Ti salutiamo con affetto A questo link alcuni articoli da notav.info sulle presentazioni di Binario Morto, di […]






Read more ›
Diamo l’alta velocità anche alle notizie ”scomode”
on 18 settembre 2013 at 09:44 / in post

Diamo l’alta velocità anche alle notizie ”scomode”

di Andrea De Benedetti, coautore con Luca Rastello del libro BINARIO MORTO Succede che scrivi un libro d’inchiesta e t’invitano ai festival letterari. Non giornalistici: proprio letterari. Il che è […]






Read more ›
11/4 Villar Focchiardo presentazione di Binario Morto con Luca Rastello
on 8 aprile 2013 at 10:33 / in post

11/4 Villar Focchiardo presentazione di Binario Morto con Luca Rastello

Villar Focchiardo – Giovedi 11 Aprile ore 21, Palestrina presentazione del libro: “Lisbona- Kiev Binario morto. Alla scoperta del Corridoio 5 e dell’alta velocità che non c’è” di Andrea De […]






Read more ›
“Binario morto”: Lisbona-Kiev, i fantasmi dell’Alta velocità europea
on 25 marzo 2013 at 17:37 / in post

“Binario morto”: Lisbona-Kiev, i fantasmi dell’Alta velocità europea

Il grande corridoio ferroviario continentale è un’illusione a cui solo l’Italia continua a credere. La porta d’ingresso dovrebbe essere il Portagallo che però ha i conti pubblici ormai troppo fuori […]






Read more ›