News — 21 ottobre 2011 at 01:30

Settimo giorno di digiuno per PEO

Ciao a tutti,
Sono arrivato al settimo giorno di digiuno.
Oggi sto bene, nessun disturbo, mi sento carico.
Ho riposato bene.
Ogni tanto vedo la madonna sul frigorifero, ma mi dicono che è normale.
Oggi pomeriggio sono andato alla baita e ci ho messo un minuto meno del solito.
Sarà che sono più leggero?
Siate determinati, non fatevi spaventare.
Ogni volta fanno fuoco e fiamme per farci paura.
Sono tigri di carta.
Sono come la rana che si gonfiava, prima o poi scoppiano.
Ricordatevi che la paura non abita in questa valle.
Ricordatevi che ogni volta che hanno toccato qualcuno la reazione è stata a nostro favore.
Credete che vogliano rischiare ancora?
Cerchiamo di scegliere le strategie migliori, ma senza farcela sotto.
Quando non avranno più i soldi per pagarli, e non manca molto, anche i blu-bloc e i mercenari passeranno dalla nostra parte.
Pensate che dobbiamo ringraziare fassino-grissino, traditore di suo padre, per averci concesso di fare la manifestazione?
Pensate che abbiamo bisogno del suo permesso?
Faremo, come sempre quello che potremo, con la nostra fantasia, la nostra creatività e soprattutto la nostra determinazione.
Sono vent’anni che cercano di intortarci con le frottole.
Ora le frottole sono ancora più grandi, è segno che sono alla frutta.
Resisteremo un metro e un minuto più di loro.
Anche il generale Inverno si avvicina ed è dalla nostra parte.
A sarà dura.
Un abbraccio NOTAV a tutti
Peo