News — 20 novembre 2010 at 16:05

Presidio Clarea. è di nuovo del movimento!

da Infoaut.org
Questa mattina oltre 300 No Tav hanno compiuto quanto necessario, riconquistando il presidio di Chiomonte messo sotto sequestro dalla magistratura. Questa la risposta No Tav dopo l’attacco partito dalla controparte, mascherato dai cavilli burocratici che s’allarmano per il presunto abusivismo, celando la natura politica dell’iniziativa del partito del Tav…

E politica è stata la risposta del movimento, che stamane, dopo un’assemblea sotto il municipio di Chiomonte, che è arrivato fino al fortino No Tav sotto sequestro, rompendo i sigilli della magistratura e riprendendosi la baita il presidio Clarea! In precedenza, durante la partecipata e vivace assemblea sotto il Comune della Val Susa, le centinaia di persone accorse per l’iniziativa indetta in pochissimo tempo, si sono confrontate sul da farsi, spostandosi poi tutti assieme in direzione del presidio costruito all’interno dell’area del cantiere della Maddalena…