News — 29 settembre 2008 at 15:48

Jatevenne Day-la cronaca e le interviste di Infoaut

infoAut ha raccontato in diretta il corteo (e il suo seguito!) con aggiornamenti e collegamenti con la piazza napoletana: la partenza del corteo era prevista per le ore 16 dalla stazione metropolitana di Chiaiano, ma a causa dei fermi ai danni di tre compagni ha ritardato e aspettato la loro liberazione. La manifestazione dello “Jatevenne Day” è proseguita lungo il percorso che tante volte è stato solcato dai comitati contro la discarica negli ultimi mesi, andando a “concludersi” alla rotonda Titanic. I divieti della questura sono stati mantenuti, nessun cittadino ha potuto varcare il blocco della cave: i manifestanti, dopo un fronteggiamento di una ventina di minuti hanno provato a sfondare e si sono visti caricare a suon di manganellate e lacrimogeni. I manifestanti hanno risposto con pietre, bombe carta e bengala. Tornata la calma, dopo una breve assemblea in piazza i no discarica hanno effettuato il blocco di quattro vie di Chiaiano in contemporanea, cosa che ha mandato in tilt il traffico e fatto arretrare la polizia, vista la determinazione. In questo momento (ore 22:00) i blocchi si stanno ancora mantenedo, così come continua a stare in piedi la barricata di via Cupa dei Cani.

comunicato stampa dei comitati contro la discarica di Chiaiano e Marano e della Rete Campana Salute e Ambiente: 7000 in piazza, poi un aggressione della questura, ma la lotta continua!
CONTINUA A LEGGERE SU INFOAUT