News — 24 giugno 2010 at 11:10

Il cardinale Sepe e Chiomonte hanno qualcosa in comune?

il cardinale Sepe e l'ex ministro Lunardi

da http://www.ambientevalsusa.it/

Arcus spa è una società di proprietà del ministero dell’economia gestita però in condominio dai due ministeri della cultura e delle infrastrutture, con l’obiettivo di finanziare progetti culturali con il 3% degli investimenti per le Grandi Opere.
Le delibere per il finanziamento dei progetti devono essere firmate da entrambi i ministri.Si calcola che da quando é stata istituita ha gestito in pratica circa 500 milioni di euro.

Il nome è l’acronimo di Arte, Cultura e Spettacolo, ma evoca anche l’idea di un “ponte fra le idee e l’uomo”, un arco teso, anello di congiunzione tra “il fare” delle grandi infrastrutture e la tutela del patrimonio culturale italiano.
Commissariata dall’allora ministro della cultura Rutelli nel 2006-2007, la spa è stata più volte oggetto di polemiche e di richieste di chiusura ed interventi della Corte dei Conti, che in particolare è intervenuta per sollecitare la stesura del regolamento, che è stato varato solo di recente con il ministro Bondi.

Attualmente, secondo la denuncia del sindacalista Uil Gianfranco Cerasoli, la Corte dei Conti ha avviato un’indagine su due finanziamenti erogati dalla società, quello per il restauro del Palazzo di Propaganda Fide (2,5 milioni nel 2005)in cui sarebbe coinvolto il cardinale Sepe, e quello per il restauro di Villa Mansi a Lucca (1,5 milioni nel 2004). A febbraio 2010 sono stati decisi i progetti che la società finanzierà nel triennio 2010-2012 con un ammontare di 200 milioni di euro.

Ambientevalsusa No TAV annota che:

proprio nel 2010 il Sindaco di Chiomonte ha ottenuto 800.000 Euro per il sito archelogico di Maddalena. Un sito che non vedrà purtroppo un grande afflusso turistico nei prossimi 10 anni a causa dei cantieri per la discenderia del TAV (Torino Lyon)che dovrebbe essere piazzata proprio lì vicino. Ben strano che un sindaco ottenga dei finanziamenti su un sito archeologico e poi si dia disponibile all’inizio di un cantiere colossale TAV lì vicino… Quei soldi sarà perfino difficile spenderli in queste condizioni. Che ci sia un nesso tra il finanziamento e l’ok all’inizio dei lavori TAV? Certo fa pensare che sia proprio il Ministero delle Infrastrutture a decidere a chi dare i finanziamenti (che derivano dal 3% degli investimenti sulle Grandi Opere). Una volta si chiamavano compensazioni, adesso come le vogliamo chiamare? Qualcuno dirà che non c’è un nesso tra l’opera ed il finanziamento… certo che adesso il Sindaco Pinard, noto imprenditore nel settore dello smaltimento rifiuti, avrà qualche vincolo psicologico in più ad opporsi ad un’opera che convince poco i suoi concittadini (un tunnel “geognostico” di 6,3 metri di diametro e lungo quasi 8 km nelle montagne radioattive valsusine).
Concludendo: SEPE e CHIOMONTE hanno in comune i finanziamenti di ARCUS SPA, e 800.000 Euro. Per un comune come Chiomonte sono davvero tanti, ma il gioco vale la candela?
I dati su Arcus spa sono tratti da:
http://www.blitzquotidiano.it/politica-mondiale/inchiesta-g8-arcus-propaganda-fide-435396/