News, post — 5 aprile 2013 at 10:47

Giulia Tripoti la No Tav che le canta a tutti

NEWS_81000

people.globalist.it – Questa mia canzone e per voi, per tutte le donne e gli uomini che ogni giorno lottano per difendere la val di Susa da quel progetto mafioso chiamato tav..
un abbraccio da Roma.

È la dedica con cui, Giulia Tripoti regala il video di Questa valle che resiste ai No tav, una delle 13 canzoni che compongono Arrovesciata il suo primo disco. Il video di “Questa valle che resiste” è con la vecchia versione della canzone, nel disco è presente la nuova versione.

Il cd della cantautrice romana ha un sound che rispecchia la sua poliedrica formazione artistica, dal pop alla canzone d’autore, passando per progressive, rock, elettronica, canti di lotta e world music. Tra gli special guest spicca il nome del bassista di fama internazionale Tony Levin (King Crimson, Peter Gabriel, etc..) e il suo chitarrista Markus Reuter(entrambi provenienti dagli Stick Men trio); il grande artista greco-turco Orhan Osman (ha collaborato con Dave Weckl, etc..) al bouzouki: il famoso violinista dei Modena City Ramblers(band con cui Giulia collabora) Francesco Moneti. Il disco è pubblicato e distribuito dall’etichetta Terre Sommerse.

Tredici pezzi (quasi tutti inediti) per questo primo lavoro dell’artista romana: gli elefanti arrovesciati, questa valle che resiste, fischia il vento, cuore guaina, scendo in piazza, acqua controcorrente, i ribelli della montagna (dalle belle città) partigiane, ninna a Gaza, stai a dormì, la torre di Valerio, stasera escort, tango dentro, questo mio amore.

Giulia Tripoti è una cantautrice romana di 33 anni, con una forte attitudine verso la composizione e l’arrangiamento, fonda la sua produzione musicale sulle contaminazioni tra i generi. La sua identità musicale si forma, probabilmente già nella culla, quando il padre e la madre la facevano addormentare con dolci ninna nanne. E canti di lotta partigiana.

Per maggiori info: giuliatripoti.it