News — 16 maggio 2010 at 21:14

ACQUA PUBBLICA CI METTO LA FIRMA

Dal 24 marzo in tutta Italia è partiata una grande campagna referendaria che ha come obiettivo la difesa dell’acqua pubblica. Promossa dal forum italiano dei movimenti per l’acqua questa campagna consiste nella raccolta di 420.000 firme necessarie per indire un referendum in difesa dell’acqua pubblica. Il governo Berlusconi con un raffazzolato e sbrigativo decreto “Ronchi” del 19 novembre 2009 approvato con la formula della “fiducia” al governo vorrebbe con un colpo di mano privatizzare una serie di beni pubblici regalandoli sostanzialmente ai privati e obbligando quelle amministrazioni che seppur con molta fatica ancora gesticono con società di diritto pubblico l’acqua potabile a svendere. I quesiti proposti dal forum sono tre. Il primo andrebbe a bloccare il decreto che accelera i tempi e obbliga gli enti a privatizzare la gestione dell’acqua, il secondo riapre la strada alla ripubblicizzazione di ciò che già è scivolato ai privati e il terzo negherebbe la possibilità a chiunque di lucrare e fare profitti sull’acqua che è e deve rimanere un bene comune e non una merce. Anche in valle di susa sono presenti i banchetti di raccolta firme che ad oggi hanno contribuito con circa settemila firme allo sforzo. Un migliaio quelle raccolte solo sabato e domenica 8 e 9 maggio a Bussoleno in via W.Fontan. L’invito è quindi a tutti di partecipare e informarsi

E’ possibile aderire e firmare: Bussoleno via W.Fontan 34 presso la sede di Bussoleno Provaci

Avigliana c.so laghi 84 presso la coop Le Torri

Rivoli via po al mercato di Cascine Vica

Torino nelle principali piazze Castello,San Carlo, Madama Cristina, Vittorio,

per ulteriori info www.acquabenecomune.org