agenda, movimento, News, post — 10 maggio 2013 at 16:30

15 MAGGIO 2013 ASSEMBLEA POPOLARE INFORMATIVA

5e577eaecb8be4069a52cf2ba32a5c76_MIl 15 aprile 2013 LTF ha avviato l’iter approvativo del progetto definitivo del TAV, che porterà alla dichiarazione di pubblica utilità. Questa procedura si concluderà con l’approvazione del progetto da parte del CIPE, dopo la quale gli espropri dei terreni e delle case saranno resi esecutivi, e le distruzioni previste dal progetto troveranno piena realizzazione.

Questo il quadro normativo. Come sempre, LTF cerca di rabbonire e indorare la pillola spargendo menzogne e miraggi di consolazioni economiche attraverso incontri che amministrazioni ingenue, se non proprio conniventi, hanno organizzato e organizzeranno sul territorio.
Come sempre, quindi, molte amministrazioni comunali scelgono di non tutelare il territorio e gli abitanti che avrebbero mandato di proteggere, scegliendo, come nel caso di Bussoleno e Foresto, di affrontare la questione aprendo uno sportello di consultazione – personale, uno alla volta – di LTF per i cittadini.
Si ripete la situazione già vista a Susa, dove LTF ha incontrato pochi giorni fa i cittadini, proponendo di raccogliere le firme per spostare parte del tracciato. In pratica, spostando il problema da un abitante ad un altro, da un pezzo di terra ad un altro, da una casa ad un’altra.
La questione non è però solo quella della singola casa – che sia considerata un “ricettore” o sia proprio destinata ad essere abbattuta – ma di un intero territorio posto sotto minaccia.
In particolare, ora, sono anche il territorio ed i cittadini di Bussoleno e di Foresto ad essere nel centro del ciclone che si sta scatenando in Valle di Susa. Verranno espropriati centinaia di appezzamenti, decine di immobili “ricettori” verranno danneggiati – per rumore, per isolamento, per abbattimento – dal progetto, intere porzioni di territorio verranno cancellate per sempre.
La nostra terra, la nostra salute, le nostre case e la nostra libertà rischiano di subire un colpo mortale, e bisogna dare una risposta forte prima che sia tardi.
Occorre essere informati, tutti e subito, di ciò che sta accadendo, anche bypassando amministrazioni inefficienti che preferiscono dare spazio a LTF prima ancora di informare direttamente e discutere con i cittadini.
Per questo, mercoledì 15 maggio alle 21, lo stesso giorno in cui LTF concederà “gentilmente” le prime udienze ai cittadini che sceglieranno di andare a incontrarli, avrà luogo un’assemblea popolare informativa di e per tutti i cittadini di Bussoleno e Foresto, in cui i tecnici della Comunità Montana Luca Giunti e Mario Cavargna ci aiuteranno a capire la portata delle distruzioni che stanno per travolgere la nostra vita.
Che la risposta sia forte e che sia data collettivamente, e non in udienze singole e private, che dividono in una questione privata ciò che è una questione comune.
La terra è nostra, non lasciamo spazio alla devastazione!

A sarà dura!

Movimento NoTav Bussoleno

ASSEMBLEA INFORMATIVA MERCOLEDì 15 MAGGIO 2013 H. 21.00

SALONE DON BUNINO – Piazza della Chiesa, Bussoleno