post — 4 dicembre 2012 at 13:07

Val Clarea: allestimento del set per Santa Barbara senza benedizione

Già da stanotte, di rotorno da Lyon avevamo visto dai pulman sull’autostrada l’allestimento al cantiere di un gazebo di dimensioni notevoli in vista della giornata di oggi. Oggì è Santa Barbara, protettrice dei minatori, e la Cmc, voleva come capita normalmente, una benedizione ufficiale al cantiere da parte di un prete. Ad oggi nessun parroco della Valle di Susa ha dato la sua disponibilità mandando su tutte le furie operai e patron dell’alta velocità. Persino il vescovo di Susa ha intimato a tutti i parroci, anche di Ravenna, di non presenziare al cantiere.

Ed ecco invece che nel cantiere è stato allestito il set e ci risulta in questo momento, nonostante la promessa della trasferta di un parroco da Ravenna, capitale della Cmc, l’assenza di qualsiasi rappresentante della chiesa e bensì la presenza di diversi politicanti come Antonio Ferrentino.

Diversi notav stanno osservando e contestando al di fuori delle reti e Turi Vaccaro è entrato nel cantiere. Siamo ormai abituati a vedere come la lobby del Tav tenti di rispondere mediaticamente ad ogni iniziativa notav, e anche questa volta ci stano provando.

Si profila una benedizione laica al cantiere…e non è che porta molta fortuna…

leggi anche:

NIENTE BENEDIZIONE PER IL CANTIERE DI CHIOMONTE

COMUNICATO STAMPA, CATTOLICI PER LA VALLE