post — 24 marzo 2013 at 19:46

“UN AMICO PER VIRANO” . LA NUOVA CAMPAGNA DI SOLIDARIETA’ DEL MOVIMENTO NO TAV

virano soloSabato 23 marzo ha segnato una giornata storica per il Movimento No Tav, la mattina l’ispezione all’area militarizzata ed al cantiere di LTF con un centinaio di parlamentari al nostro fianco, ispezione dove tutti hanno potuto constatare che i lavori non sono assolutamente iniziati, nonostante le centinaia di miglia di euro spesi per l’acqua dei WC delle baracche e per la loro pulizia. Al pomeriggio la straordinaria partecipazione alla marcia Susa – Bussoleno.

Su questa giornata straordinaria vi è però un neo, una situazione di estremo disagio che i più sensibili di noi hanno saputo cogliere e che li ha spinti ad impegnarsi di prima persona per aiutare chi ieri era nel più assoluto disagio, vestito con una ridicola pettorina ed un altrettanto ridicolo casco, ombrello in mano, aspetto dimesso, sguardo perso nel vuoto alla ricerca di qualcuno (non importa se Parlamentare, No Tav, giornalista o altro) che gli rivolgesse la parola; purtroppo nonostante quello sguardo che chiedeva affetto, nel cinico mondo delle grandi opere nessuno l’ha considerato.

Stiamo parlando dell’Architetto Virano.

Ieri il dominus del TAV era la rappresentazione iconografica del disagio umano, noi non sappiamo se questo sia dovuto al fatto che nonostante i suoi strombazzamenti i lavori non sono ancora iniziati ed ieri tutti l’hanno potuto constatare, se sia dovuto all’imminente commissione di inchiesta parlamentare che farà luce sui costi assurdi sinora sostenuti e sulle relative responsabilità, se sia dovuto alla richiesta di sospensione immediata dei lavori o cosa altro, sappiamo solo che ieri il nostro cuore ha sofferto per lui.

Ma il Movimento No Tav non lascia mai solo nessuno, neanche gli avversari in difficoltà, e per tale ragione lanciamo la campagna di solidarietà “UN AMICO PER VIRANO”: chiunque di noi se la senta scriva al Presidente dell’Osservatorio manifestando la propria solidarietà e la propria vicinanza, chiunque può lo inviti a cena per farlo parlare, per distrarlo dalla terribile situazione in cui è precipitato, chi ha il suo numero gli telefoni e gli dimostri solidarietà, sono tutte terapie utili a combattere il disagio e la depressione in cui è precipitato il nostro amico Virano!!

AMICI DEL MOVIMENTO NO TAV, NON LASCIAMOLO SOLO!!!!!

 —————————–

Una delle foto scattate durante la visita di ieri al cantiere.
C’è chi sorride e chi no…

😀734129_10151521045744662_1017236101_n