post — 28 dicembre 2011 at 18:58

Studenti e insegnanti in Val di Susa La solidarietà di Ezio Locatelli

Solidarietà agli studenti e agli insegnanti in visita alla Val di Susa. No all’autoritarismo che corre sui binari dell’Alta Velocità. È la presa di posizione di Ezio Locatelli, segretario Prc/Fds di Bergamo, che ha inviato un comunicato stampa sull’argomento. Eccolo. «È davvero singolare l’idea di democrazia che ha l’onorevole pro-Tav Stefano Esposito che si è scagliato contro studenti e insegnanti di una scuola bergamasca che – non accontentandosi delle verità di regime – si sono recati in Val di Susa per confrontarsi con gli esponenti del movimento No Tav». «Non pago di tale balzana presa di posizione, l’onorevole Esposito quest’oggi rincara la dose facendo oggetto di reprimenda anche il preside del liceo di Trescore Balneario, reo di aver giustificato l’operato degli insegnanti». «Ciò che invece è preoccupante per la democrazia è che esistano situazioni off limits come quelle dei cantieri di Chiomonte ed è sconcertante che un parlamentare “democratico” abbia voluto dimostrarsi più questurino dei questurini che hanno provveduto a “identificare” i due insegnanti che hanno accompagnato gli studenti davanti ai cantieri Tav». «Esprimiamo la nostra piena solidarietà agli studenti, agli insegnanti e al preside del Liceo di Trescore Balneario. Quanto all’onorevole Esposito, farebbe meglio a interessarsi di altre situazioni off limits come quella che vede i lavoratori della Fiat scandalosamente privati di diritti fondamentali e della libera scelta della rappresentanza sindacale».