post — 5 dicembre 2012 at 08:55

Sono contro la Tav con la gente saggia della Valsusa

Da Don Aniello Manganiello ( prete anti camorra )

Passano i governi, di destra, di centro di sinistra, tecnici, ma la musica è sempre quella: inadeguati, dispregiatori della natura di cui si sentono padroni assoluti, della vita dei cittadini, preoccupati dei loro interessi e non di quelli dei cittadini. L’attuale governo Monti toglie la tredicesima ai titolari delle pensioni di reversibilità e poi Monti al vertice italo-francese con Holland osa affermare che nel progetto TAV (TRENO ALTA VELOCITA’) “ci sono molte cose in gioco: non solo il trasporto,ma anche una idea di Europa”.
Mi piacerebbe sapere dal professore Mario Monti quale è questa idea di Europa: l’euro, le banche, i mercati, le tasse “ammazzagente”, la devastazione della natura, il materialismo, il capitalismo? Bene fa secondo me la popolazione della Valsusa (a loro va tutta la mia solidarietà e il mio affetto perché è gente meravigliosa che vuole difendere la propreia terra, il che è un diritto sacrisanto) a contestare la costruzione della linea ferroviaria Torino-Lione. C’è già l’autostrada e la linea ferroviaria. Che bisogno c’è di un’altra linea?

* fondatore dell’Associazione per la legalità “Ultimi