post — 16 giugno 2015 at 12:05

RISATE RIBELLI – TEATRO COMICO E MUSICA DA MILANO ALLA VALLE CHE RESISTE

Schermata 2015-06-16 alle 12.01.12

Fra i tantissimi appuntamenti estivi del Movimento NO TAV, si aprirà venerdì 19 giugno, al teatro Fassino di Avigliana, la rassegna di teatro comico e musica a sostegno del Movimento dal titolo “Risate Ribelli”.

Dopo il loro invito e un incontro a Milano con alcuni attori del Teatro Comico Civile, ad aprire la “tre giorni” di teatro comico e musica sarà Alberto Patrucco con il suo spettacolo “Vedo Buio”, …Una panoramica al vetriolo sui tempi che stiamo vivendo, intrisa di comicità vera, sostanza ed argomenti. Questo primo appuntamento (… per ridere sul serio) sarà il 19 giugno, alle ore 21:00, al Teatro Fassino di Avigliana.

Il viaggio degli artisti milanesi proseguirà sabato 20 giugno alle ore 18:00 a Bussoleno con un aperitivo musicale di Andrea Labanca & fisheye band di ritorno dalla loro tournée in Spagna. La loro esibizione si terrà nella piazzetta del Mulino Varesio.

Alle ore 21 di sabato 20 giugno, sempre a Bussoleno al Teatro don Bunino, Claudia Penoni (famosa per il suo personaggio di Kripztak) presenterà il suo spettacolo “In attesa di pensione”, “… racconti di vita quotidiana di cui l’attrice ci parlerà finalmente in “borghese”, ovvero senza travestimenti ma in jeans e in camicetta, se avrà avuto il tempo di stirarla…”.

Il “primo assaggio” di teatro comico e musica a sostegno della Valle che resiste, si concluderà domenica 21 giugno al presidio di Venaus e al Villaggio 8 Dicembre con un aperitivo musicale del cantautore milanese Giubbonsky (ore 18:00) e con lo spettacolo di Oscar Agostoni “Disturbi – monologo sul conflitto e la rivolta” … convinto che un riscatto collettivo sia ancora possibile. Perché in questa realtà feroce devi scegliere: o sei il disturbato o sei il disturbo.

Sempre al presidio di Venaus, domenica 21 giugno, sarà possibile prenotare al 3284791191 una cena NOTAV consumata con gli artisti.

L’ingresso agli spettacoli è ad offerta libera. Tutto il ricavato delle serate sarà devoluto dagli attori e cantautori alla Cassa di resistenza per il sostegno alle spese legali e alle esigenze del movimento No Tav.