post — 13 marzo 2016 at 22:46

Matteo Renzi risponde alle mail dei notav: non c’entro con i miliardi tav

matteo-renzi-selfieMatteo Renzi tra i destinatari del mail bombing  con le 10 domande, lanciato in occasione del vertice tra Italia e Francia tenutosi a Venezia, risponde (lui o chi per lui) alla mail di un notav, non assumendosi la responsabilità dei miliardi di euro buttati via per un’opera inutile, è colpa dei governi che lo anno preceduto.

Complimenti per il coraggio!

qui sotto la corrispondenza:

Da: Matteo Renzi <matteo@governo.it>
Date: 13 marzo 2016 19:10
Oggetto: Re: Vertice 8 marzo
A:luca###@###.com

Egregio Luca,
se lei conosce la vicenda della Lione Torino sa che l’impegno dei miliardi pubblici non è nostro, ma dei Governi che ci hanno preceduto.
Un caro saluto,
Matteo


Da: Luca ### <luca###@###.com>
Data: 05/03/2016 21:04
A: Matteo Renzi <matteo@governo.it>
Oggetto: Vertice 8 marzo

Illustre Presidente del Consiglio,
l’8 marzo incontrerà a Venezia il Presidente francese Hollande.
Parlerete anche del progetto di una nuova ferrovia AV/AC da Lione a Torino. Perché volete costruire un inutile doppione?
La ferrovia esiste già, funziona bene (ci corrono i TGV) ed è usata a meno del 30% della sua capacità (i traffici calano da vent’anni).
Potreste pensarci bene, prima di impegnare vanamente tanti miliardi pubblici?
Grazie
Con ossequi
Dr. Luca #####

Screenshot 2016-03-13 21.45.31