post — 28 marzo 2014 at 10:02

L’Arpa dice che nel cantiere è tutto ok, ora siamo più tranquilli…

polveresottiliSono Mario Virano e il neodirettore generale di Ltf, Maurizio Bufalini, a presentare i dati relativi al monitoraggio ambientale del cantiere e di qualche zona limitrofa in una conferenza stampa in prefettura, e pensate un pò, con il sostegno di Arpa Piemonte, dicono: “è tutto ok”.

Chissà perché ce lo aspettavamo, e ci aspettavamo anche la solita formula del “al di sotto dei limiti fissati per legge“. Cantiere ecologico, e scopriremo a breve che porterà persino benefici all’ambiente se continuiamo così. Del resto le centraline di rilevamento le ha messe Ltf e l’Arpa, che dipende dalla Regione Piemonte e nonostante alcuni giovani di buona volontà viaggia per scelte politiche, certifica quello che chi paga ha piacere a sentir dire.

Permetteteci di dubitare, come è giusto che sia, se non prendiamo per oro colato i risultati strombazzati ai quattro venti dalla stessa agenzia che di mestiere certifica l’impossibile: dalle aree franose del territorio ai vari rilevamenti su acqua e aria in Piemonte. Dubitiamo perchè conosciamo come avvengono le cose e conosciamo bene i famosi “limiti di legge” secondo i quali i rilevamenti effettuati vivono sempre al di sotto.

La salute dei cittadini non è in quei parametri e sono molti i casi in Italia che lo dimostrano, così come le connivenze con chi commissiona i lavori di rilevazione ( ad esempio nel Mugello sono stati condannati gli uomini del Cociv per reati ambientali), che lo ripetiamo, avvengono su richiesta della ditta proponente, la quale all’Arpa o chi per loro, chiede “un buon lavoro, meticoloso”.

Ma lo sappiamo, siamo faziosi, ma pensate un pò quando rendemmo pubblica le moria di pesci nel torrente Clarea, fu proprio l’Arpa  a rispondere in questo modo, e ieri in conferenza stampa, Angelo Robotto, direttore dell’Arpa Piemonte, ci ha fatto sapere che il “fenomeno circoscritto e causato – ha detto Robotto – da condizioni di elevata torbidita’ associata a una scarsita’ di portata del torrente in quel momento”, insomma i pesci si sono suicidati facendo proprio il detto ” l’acqua è poca e la papera non galleggia”.

Già che c’erano il duo Virano&Bufalini han dato le misure dello scavo e sono stati lieti di annunciare la profondità di 500 metri (ecologici sicuramente e magari certificati!), e sarà stato un record che non si aspettavano visto che la talpa ora è ferma da giorni.