post — 20 maggio 2013 at 09:02

La Valsusa paura non ha!

Il 29 febbraio 2012 Titti viene pestata dai teppisti in divisa antisommossa durante le cariche alla rotonda di Chianocco. Le rompono una caviglia e viene operata d’urgenza. A distanza di 15 mesi cammina ancora con dolore. Pochi giorni fa si è dovuta operare di nuovo. Nelle foto due interpretazioni pittoriche dell’evento di Chianocco e la gamba di Titti dopo questo secondo intervento chirurghico( la data sbagliata….ndr).

E’ per Titti, per tutti e tutte i e le notav feriti dai manganelli e dai lacrimogeni di stato, quelli de Lo vuole l’Europa, che questa lotta è sempre più importante. E’ per gli oltre 700 denunciati, per i 70 arrestati, per chi giorno dopo giorno, con grandi prove di coraggio, di onestà e di solidarietà tiene alta la nostra bandiera che questa Valle non si arrenderà mai!