post — 17 giugno 2013 at 10:44

La sensibilità di Repubblica alle brutalità della polizia turca

954695_10151499129987963_1695837523_nGià, Repubblica è molto sensibile di questi tempi alle brutalità della polizia turca, i gas, le ruspe, gli idranti, i pestaggi.. Chissà come mai quando scrivono di Italia o ad esempio di Val Susa sembra facciano un altro mestiere, le ruspe non sono più brutte, i lacrimogeni ad altezza d’uomo diventano cosa di poco conto e, soprattutto, non suona più così “antidemocratico” definire “terroristi” o “eversori” chi si oppone manifestando fino all’ultimo respiro alle decisioni del reggente di turno.. Schizofrenici? No, bigotti.

Enrico C.