post — 21 gennaio 2015 at 10:08

In Francia sempre più dubbi sulla Torino Lione

Nicolas-Hulot-mercredi-15-juin-2016_image-gaucheDi Christelle Monteagudo – Lyon Capitale

Dalle indiscrezioni del JDD, apparso questa domenica, il settimanale evoca la messa in guardia di Nicolas Hulot* sul tema della linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione.

In un breve articolo, il JDD racconta che Nicolas Hulot ha “discretamente” messo in guardia Ségolène Royal sui “pericoli del dossier TGV Torino-Lione.”

L’uomo, che è anche vicino a François Hollande, avrebbe sottolineato che, secondo lui, le “soluzioni alternative non sono state seriamente considerate.”

In un comunicato datato 23 ottobre scorso , gli eurodeputati ecologisti Michèle Rivasi e Karima Delli hanno messo in evidenza gli aspetti negativi dell’opera della linea a grande velocità Torino-Lione.  Che si basano proprio sul rapporto della Corte dei conti, che aveva, una volta in più, criticato il costo dell’opera.

Pertanto, malgrado tutte le controversie, il cantiere avanza.

L’Italie e la Francia stanno stilando un dossier che devono consegnare il 26 febbraio al più tardi per ottenere un cofinanziamento del cantiere da parte di Bruxelles, al 40 %.

Articolo originale: http://www.lyoncapitale.fr/Journal/Lyon/Actualite/Dossiers/Grands-Projets/Nicolas-Hulot-se-mefie-de-la-LGV-Lyon-Turin

*Nota: Nicolas Hulot è dal 6 dicembre 2012 “inviato speciale di François Hollande per la protezione del pianeta”. (Le 6 décembre 2012, il est nommé « envoyé spécial pour la protection de la planète » par le président de la République, François Hollande.) http://fr.wikipedia.org/wiki/Nicolas_Hulot