post — 17 febbraio 2013 at 01:49

Il resoconto sulla presentazione del “progetto” a Susa. Di Doriana Tassotti

di Doriana Tassotti –

Ero tra i pochi ( un centinaio ) “fortunati” accreditati alla conferenza sul progetto definitivo della linea Torino –Lione tenutasi oggi a Susa , presso il Castello della Marchesa Adelaide.

Il mio accreditamento è stato a dir poco complicato e solo stamattina ho ricevuto conferma di poter accedere alla conferenza da parte della DIGOS e non certo dal mio sindaco. Ma questa è un’ altra storia.

Presenti alla conferenza , oltre a Virano, Foietta , Saitta , il sindaco di Susa e alcuni altri sindaci ( pochi ) diversi cittadini di Susa favorevoli alle scelte del sindaco , alcuni operai dipendenti di una ditta segusina più volte fallita (e che non ha avuto alcun ritegno nel proporsi come parte civile per danneggiamento di immagine da parte dei No TAV nel processo che si sta svolgendo a Torino presso il carcere delle Vallette ), alcuni giornalisti locali e regionali , nonché l’onnipresente “giornalista” de La Stampa , e circa una decina tra abitanti di San Giuliano e appartenenti al Comitato No TAV di Susa e Mompantero.

L’atmosfera , fin dall’inizio, era tesissima. L’area era completamente circondata da uomini in anti-sommossa. Presenti ovunque , all’interno della sala poliziotti in borghese e dirigenti DIGOS. All’entrata del Castello un consigliere comunale si atteggiava ad esponente delle forze dell’ordine , chiedendo i nominativi di chi accedeva all’interno. Uomini piccoli.

Il convegno , chiamato più volte e in modo del tutto improprio “assemblea” era moderato da certo Marco Margrita che all’inizio ha chiesto il rispetto di due regole : ascolto e confronto (appunto).

Cercherò di sintetizzare gli interventi:

Sindaco di Susa : dice che questo è un momento fondamentale per la Valle. E’ Un passaggio fondamentale per PROTEGGERE il territorio. Auspica che ci siano ALTRE OCCASIONI DI QUESTO TIPO e che in quelle occasioni si possa fare a meno delle FFOO…..Dice che prima della questione TAV esiste la DEMOCRAZIA , invita tutti al confronti civile ( credo che tema la nostra presenza in sala….)

Passa la parola a Virano :

Virano fa semplicemente scorrere le slides di quello che spaccia per progetto definitivo e che tutti abbiamo già visto ( tutti meno i supporters di Gemma in sala ! Disinformati!!! ).

Virano deve ammettere che MANCANO DELLE PARTI ma questo NON E’ PROPRIO IL PROGETTO DEFINITIVO ma una BROCHURE PER AIUTARE I CITTADINI A CAPIRNE LE PARTI FONDAMENTALI ( insomma : i cittadini sono delle cozze ignoranti, vanno “informati adeguatamente” ).

Virano illustra sommariamente la brochure e dice che il CORRIDOIO 5 HA SUBITO NEL TEMPO DELLE MODIFICHE ( evita di dire che Portogallo e Ucraina hanno rigettato il progetto ).

Sottolinea che la bontà del progetto è dovuta al fatto che TRATTASI DI DECIMA OPZIONE e soprattutto che il progetto , rispetto al 2005 , E’ CAMBIATO E MIGLIORATO ( a questo proposito viene spesso citato l’accordo di Pracatinat).

Irrompe Nilo Durbiano , con tanto di spillona di Rivoluzione Civile appuntata al bavero, e protesta contro la limitatezza dell’incontro, sottolineando che decine di cittadini sono dovuti rimanere fuori. Urla e parapiglia. Durbiano viene allontanato perché “ non può fare campagna elettorale” ( ma Saitta al termine dell’incontro la farà e , comunque, tutto l’incontro era orientato a favorire il voto di alcuni partiti politici…).

Virano riprende a commentare le slides ed esalta il “fasaggio”. Dice anche che I PASSEGGERI avranno il grande vantaggio di poter percorrere l’intera Europa in BREVISSIMO TEMPO.

Esalta il contributo POTENZIALE europeo del 40% . Sottolinea i 12,5 km del tunnel di base ( evitando di dire che si tratta solo della parte in territorio italiano ).

Gestisce la presentazione in assoluta MALAFEDE.

Dice che la TBM ( la talpa ) produrrà VIBRAZIONI MINIME e non produrrà calore.

Continua LEGGENDO le slides. Cita spesso Loeschberg e Gottardo ma anche la metropolitana di Torino , lo scavo della quale secondo Virano NON HA PROVOCATO NESSUN PROBLEMA ( perché non lo dice a quei cittadini costretti ad abbandonare a più riprese diversi condominii perché a rischio crollo? ).

Dice che non ci sarà NESSUN PROBLEMA CON L’ACQUA nello scavo del tunnel di base perché la galleria verrà IMPERMEABILIZZATA. L’acqua che uscirà dalla galleria sarà CALDA ( e qui si contraddice alla grande ) e verrà restituita ad uso potabile ed ENERGETICO.

Secondo Virano l’acqua calda è un potenziale eccezionale e GRATUITO : verrà utilizzata per RISCALDARE APPARTAMENTI . Virano fa anche altri esempo dell’utilizzo di quest’acqua calda : nell’ordine : una SERRA TROPICALE e degli IMPIANTI DI “ PISCICULTURA” ( per la precisione : allevamaneto di STORIONI ).

Le aree di San Giuliano ( ora AGGREDITE dal cemento ) saranno RINATURALIZZATE. Viene esaltato il PARCO DELLA DORA con attività agricola.

Viene mostrata una slide che riproduce il nuovo PONTE SULLA DORA. Virano lo definisce una bellissima opera di architettura RICHIESTA DAL COMUNE DI SUSA ( grazie, sindaco! ).

Sottolinea che tutto il progetto di San Giuliano è stato ORGANIZZATO CON L’AIUTO E L’ACCORDO DELLA SITAF. Sono solo TRE le case “interferite” ( cioè da abbattere ) ma ( udite! Udite! ) NON SI PUO’ ESCLUDERE CHE ALCUNE PERSONE POSSANO DECIDERE DI ANDARSENE ANCHE SE LA LORO CASA NON VERRA’ ABBATTUTA ( in pratica , concede agli sgomenti abitanti di San Giuliano di chiedere eventualmente l’abbattimento delle loro case….). IN FUTURO si stabiliranno le compensazioni da consegnare a questi coraggiosi cittadini.

Virano prosegue : la pensilina della stazione internazionale di Susa sarà FOTOVOLTAICA , e quindi produrrà altra energia per il territorio , SU RICHIESTA DEL COMUNE DI SUSA.

Si parla della connessione Susa-Bussoleno : vi saranno 2 gallerie ad un solo binario per galleria e Virano sottolinea : “ Non come nelle gallerie della linea storica che hanno DOPPIO BINARIO ALL’INTERNO DI UN UNICO TUNNEL e questa è una cosa INACCETTABILE! “

Esaltazione nel momento di mostrare le foto che rtitraggono la simulazione di quello che i passeggeri vedranno dai finestrini del treno (!!!!!!).

Virano informa che c’è stato un concorso internazionale per stabilire chi si sarebbe occupato del progetto stazione. E , naturalmente , ha vinto KENGO KUMA.

Si ribadisce che c’è una grande tradizione transfrontaliera per il trasporto merci ma anche quella di permettere ai turisti di raggiungere le più “ belle piste da sci del mondo” (!!!!!) . Segue snocciolamento di numeri sui turisti inglesi che sbarcano a Caselle.

Intorno alla stazione ci saranno PISTE CICLABILI.

Poi viene citato il sistema KISS&RIDE ( giuro: credevo di aver capito male ) : è il sistema che permette di salutare parenti e amici ( kiss) alla partenza ma senza essere disturbati dalle intemperie prima di salire sul treno (ride ).Insomma la stazione è coperta. Ci voleva tanto per dirlo?

E’ una stazione con VISTA PANORAMICA sulla Valle : caffetteria / grande ristorante /negozi / ecc. ecc.

Si parla anche di un sistema di FITORIPARAZIONE : le acque verranno raccolte / ripulite / rimesse in ciclo.

La stazione internazionale viene presentata come un intervento SALVIFICO per l’area di San Giuliano.

Si realizzerà prima un binario che collega Susa a Bussoleno , attraverso il quale passano tutti i materiali necessari alla costruzione della stazione.

Il cantiere sarà diviso in MICROAREE.

Tutta la lavorazione dello scavo del tunnel di base avverra’ AL CHIUSO ( per salvaguardare Villa Cora e gli stessi operai !!!!! ). Questa struttura coperta rimarrà installata a protezione del Ricovero anziani quando transiterà il TAV.

I cantieri non avranno i campi base: gli operai dormiranno nelle strutture alberghiere locali e in edifici abbandonati che verranno restaurati e poi riconsegnati alla Città di Susa ( come la Caserma Cascino ).

TUTTO ( ma proprio tutto !) viene fatto al coperto , compreso il movimento terra.

FORSE si troverà AMIANTO ma verranno usate le MIGLIORI TECNOLOGIE per trattarlo. Comunque, secondo le ultime analisi ( quali ???) i livelli di amianto sono ben al di sotto della soglia accettata ( ma NON C’E’ UNA SOGLIA MINIMA DI ACCETTAZIONE DI FIBRE DI AMIANTO !!!!! )

RICADUTE OCCUPAZIONALI ENORMI ma, Virano ammette, ANCORA DA VALUTARE.

Grande attenzione alle possibili INFILTRAZIONI MAFIOSE NEI CANTIERI ( !!!!! ). Virano dice che da oltre un anno viene fatto un monitoraggio PENETRANTE ( dice proprio così ) da parte delle FFOO in questo senso.

Vengono saltate a pié pari tutte le foto ritoccate in photoshop riguardanti la devastazione della Val Clarea , che naturalmente le foto omettevano….

Esaltazione del PROGETTO SMART SUSA VALLEY.

Il rischio idrogeologico verrà ampiamente affrontato e risolto.

Ultima immagine : un treno ad alta velocità che sbuca da un tunnel della linea storica : Virano dice che questo non può avvenire perché nella vecchia linea ci sono solo tunnel a unica canna e doppia percorrenza . Certo sarebbe possibile modificarli MA CON GRANDE DISPENDIO DI DENARO ( più denaro di quello che verrebbe speso per una nuova linea ?)

 

Iniziano gli INTERVENTI e le DOMANDE:

Luca Giunti : quando prevede che il Progetto defnitivo verrà completato , tenedo conto delle prescrizioni che riguardano anche Chiomonte ? Nel progetto definitivo sono cambiati in modo macroscopico alcuni dati.

Silvio Tonda . qual’è il dato utile a disposizione per lo sviluppo della città nel momento in cui al momento dell’installazione del cantiere altri inquinanti si assommeranno agli inquinanti attuali che affliggono la città?Chiede al Sindaco quali elementi la rendano serena nell’affrontare questo difficile percorso.

Piera Favro ( Sindaco di Mompantero) : attendo di vedere il Progetto definitivo perché sono preoccupata per il problema dell’acqua. Chiedo che il Comune di Mompantero venga tenuto nella giusta considerazione

Risposta di Virano : la Regione ha accolto le osservazioni più meritevoli di attenzione ( ????? ) che sono state tradotte in prescrizioni. Analizzate le prescrizioni si passerà al progetto di scavo. Il progetto definitivo verrà consegnato a giorni e sarà oggetto di analisi fino all’autunno del 2013.

Segue spiegazione nebulosa e farraginosa……

I cantieri a Susa apriranno tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015.

L’obiezione sul fatto che non si attenderà la fine dello scavo del tunnel geognostico per iniziare il tunnel di base viene spiegata con il fatto che il tunnel de La Maddalena è il quarto tunnel geognostico. Tre ne sono già stati fatti in Francia e , comunque, i dati sui materiali di scavo arriveranno già quest’anno. Per il Comune di Mompantero Virano dice che NESSUNO PUO’ SAPERE COME SARA’ IL MONDO TRA 150 ANNI ma nel 2027 entrerà in funzione una rete ad alta velocità europea. Virano dice di raccogliere come positiva la richiesta di Piera Favro di essere messa al corrente sill’evolversi degli eventi…

 

Virano POI AMMETTE DI ESSERE IN RITARDO CON LO SCAVO DI CHIOMONTE !!!!! Ma questo perché il progetto è cambiato nel 2005 e si è dovuto RIPENSARLO ( !!!! )

 

Foietta ribadisce che i volumi d’acqua perduta nello scavo sono MOLTO PIU’ BASSI di quelli previsti.

Sindaco di Susa : il compito di un sindaco non è di porsi il quesito se essere favorevole o contrario. L’amministrazione si chiede, sedendosi ai vari tavoli di confronto (!!!!) , quali parametri legati ai cantieri saranno accettabili , chiedendo tutte le modifiche necessarie. CONDIVIDE LE PREOCCUPAZIONI DELLA POPOLAZIONE (!!!!!!)

Interviene un abitante di San Giuliano : protesta per i lacrimogeni lanciati contro le case , si chiede che accadrà se si installerà il cantiere.

Prende la parola Ferrentino : ringrazia il sindaco di Susa per l ‘ ” opportunità “. Dice che la presenza delle FFOO non dipende dagli amministratori ma dalle scelte della Questura. Bene l’abbandono del progetto del 2005 e bene il nuovo progetto.

Ferrentino AUSPICA IL RIPRISTINO DEL “GIOVEDI’ DEL FERROVIERE”. E poi dice : “ IN FONDO SI TRATTA DI UNA FERROVIA, NON CERTO DI UNA CENTRALE NUCLEARE “ ( ma non l’aveva già detto qualcuno prima di lui? Non è nemmeno originale….). Poi accusa coloro che si oppongono al TAV di NON OPPORSI AD UN ALTRO TUNNEL CHE SI STA SCAVANDO AL FREJUS!”!!!!

Un altro cittadino di San Giuliano , che si definisce “imprenditore” , sostiene che il TAV è un progetto internazionale : NON POSSIAMO CONTRASTARLO!!!!!

Alberto Veggio : parla difusamente dei costi esorbitanti del cantiere ( cancelli / recinzioni / ecc. ) e viene pesantemente attaccato da Ferrentino che , però a sua volta viene smentito dal sindaco di Condove , Listello.

Doriana Tassotti : NON ringrazia il sindaco , perché ritiene abbia organizzato non un’assemblea democratica e aperta ma una farsa. Si dichiara allibita dalle dichiarazioni di Ferrentino sul tunnel del Frejus e ribadisce che proprio quel tunnel è la dimostrazione del paradosso che affligge i supporter del TAV: da un lato chiedono il TAV per – dicono- portare le merci da gomma a ferro e poi in contemporanea costruiscono un secondo tunnel di transito al Frejus. Poi , ricordando la pesante militarizzazione della Clarea, ricorda che quell’area è poco antropizzata e chiede a Virano come pensano di gestire la protesta ( che continuerà ad esserci ) e la conseguente militarizzazione in una zona abitata come quella di San Giuliano. Ricorda poi a Virano che il cantiere de la Maddalena è ILLEGALE : si scava , infatti, senza un progetto esecutivo.

Marco Picatto : chiede conto del cavidotto che dovrebbe attraversare Mompantero e di cui nessuno parla.

Risposte di Virano : tutto verrà preso in considerazione in futuro. Ripete che quello presentato è solo un progetto “ A SCATOLA CHIUSA” ( ????????? ) ma in futuro tutti i problemi verranno esaminati ( bontà loro! )

Virano : il cantiere de La Maddalena è illegale perché manca il progetto esecutivo ? FATE RICORSO AL TAR !!! ( spiritoso! )

Le FFOO sono presenti in massa perché C’E’ UN PROBLEMA DI PERICOLO AGGRESSIONI CONTINUE , il che FA ANCHE LIEVITARE I COSTI DEL CANTIERE ( applausi in sala da parte dei supporter , fischi e urla da parte nostra ). Insomma : E’ SEMPRE COLPA DEI NO TAV !!!!

Sempre Virano :I costi del materiale da cantiere sono alti ? Certo , trattasi di CANTIERE SPECIALE che ha dei costi diversi da un cantiere ordinario ( Infatti i cancelli arrugginiti che vediamo igni giorno in Clarea e le ordinarie baracche piazzate nel cantiere sono evidentemente PREZIOSISSIMI !!!!! ). Dice anche che : Non spetta al commissario monitorare come spende ltf i soldi ma spetta ad ltf stessa ( !!!!! ).

Generale Blais : La linea è europea , non può essere contrastata ( altro personaggio originale…..)

Valter Di Cesare : come mai il cantiere di Chiomonte è in ritardo? Come mai si parla di operai che giungeranno da fuori? Non si era detto che avrebbe dato migliaia di posti di lavoro ai locali?

Imprenditore ( di cui non ricordo il nome ): chiede che le compensazioni non vengano date ai comuni / privati ma agli imprenditori e che gli operai siano locali.

Risposta di Virano : Il cantiere è in ritardo perché nel 2005 si è dovuti ripartire da zero. Per quanto riguarda le assunzioni : nel momento in cui si realizza un’opera di questoi genere CON QUESTE TECNOLOGIE C’E’ BISOGNO DI OPERAI SELEZIONATI ( e quindi smentisce nuovamente se stesso!!!! ). Ma , comunque , c’è ancora tutto il 2013 e il 2014 per esaminare bene la questione (!!!!!!!).

Infine interviene Saitta per concludere la farsa:

esordisce dicendo che alcune persone nella piazza sottostante hanno preso a calci la sua auto. Esprime vicinanza a Gemma Amprimo contro questi VIOLENTI. Le Istituzioni HANNO PRESO IN ESAME LE ANGOSCE DELLA POPOLAZIONE. Questa è un’opera scelta dalla Nazione. BISOGNA FARE ATTENZIONE A QUELLE MINORANZE CHE SPESSO SONO “SENZA VOLTO” ( a me pare che il Movimento ci abbia sempre messo la faccia ). Viene sonoramente fischiato. Saitta continua dicendo che degli STUPIDI CHE TIRANO LE PIETRE. Se poi si vuole entrare nel merito del progetto le istituzioni sono diposte a farlo ( infatto si è visto !!!! ). Cita le lettere minatorie mandate ai sindaci che non sono segno di democrazia. ESISTE UN PROBLEMA DI ORDINE PUBBLICO !!!! I cittadini di San Giuliano ( ma non solo loro ) contestano pesantemente Saitta. Lui rincara : FACCIAMO ATTENZIONE CHE LA PROTESTA NON DIVENTI QUALCOSA DI PERICOLOSO !!!!! Dice testualmente : non potete contestare noi che abbiamo MIGLIORATO il progetto. E’ chiaro che Saitta FA CAMPAGNA ELETTORALE e glielo diciamo. Come mai non viene allontanato come Nilo Durbiano? A dimostrazione di questo , nell’ultima parte del “convegno” fa capolino un “onorevole” che ha fatto della lotta all’opposizione al TAV il suo cavallo di battaglia, all’interno di una “carriera” politica altrimenti nulla.Nessuno lo nota. Non briila certo per “statura” politica.

Un convegno PENOSO. Non un progetto ma una brochure, Nessuna risposta alle domande. Molta arroganza e spesso disprezzo per chi poneva i quesiti. Un incontro inutile , buono solo a far fare qualche servizio giornalistico di parte.

In coda , tafferugli in piazza Savoia tra manifestanti ( non accreditati ) e FFOO. Il tutto causato dallo sconsiderato “abbandono” sulla piazza di un gruppo di agenti anti sommossa ( Polizia), lasciati soli dai loro compagni e dirigenti in fuga con i vari personaggi altolocati. Qualche manganellata generata dalla ( loro ) paura. Ma tutto finisce bene : la Polizia, che ha pasticciato con la logistica ,viene salvata dai Carabinieri di Susa. Non sembra una barzelletta?

 

Commento di Alberto Veggio:

Non spetta al commissario monitorare come spende ltf i soldi ma spetta ad ltf stessa (???) e poi ci dono tre corti dei conti che controllano e che, e questa e’ menzogna pura, che non e’ vero( come io ho affermato) che al momento non esistono accordi per il tav con la francia ma ci sono una serie di accordi etc. Etc mentre il comma 3 dell’art1 dell’accordo italofrancese del 30 gen 2012 dice chiaramente che. L’accordo stesso”in particolare non ha come oggetto di permettere l’avvio dei lavori definitivi della parte comune italo francese che richiedera l’approvazione di un protocollo addizionale separato tenendo conto in particolare della partecipazione definitiva della UE”

Sono dei cialtroni!!!!!!