post — 2 maggio 2013 at 12:58

Il disboscamento della Val Clarea: ecco l’opera compatibile con il territorio

Trattati come semplici numeri e mq, Ltf presenta il criminale disboscamento della val clarea dove Castagni, Aceri vivevo lì da oltre 250 anni.

Lo conosciamo bene il progresso e il valore aggiunto al territorio che il Tav dovrebbe portare, infatti dietro alle parole da spendere a vanvera, pietre secolari vengono sacrificate in nome degli interessi di pochi.

Nell’area indicata come cunicolo esplorativo, cioè l’area del cantiere sono stati abbattuti:

  • 1776 Castagni
  • 758 Castagneto con rovere (di queste circa 100 piante di castagneto da frutto con età di 220-280 anni)
  • 2097 Aceri frassineto

Per un totale di 4631 piante

Nella sola strada che va da CHIOMONTE – GIAGLIONE sono stati abbattuti:

  • 215 Castagni
  • 394 tra Castagneto con rovere e Quercie  (di queste circa 100 piante di castagneto da frutto con età di 220-280 anni)
  • 59 Aceri frassineto

Per un totale di 668 piante

Per un totale complessivo di 5299 piante abbattute

Serve altro per batterci contro questo progetto? Lotteremo, come abbiamo sempre fatto, per la nostra terra, per le natura, per gli aniamli della Valle e per il futuro di tutti!