post — 6 marzo 2012 at 11:34

Ieri di nuovo sull’A32 Torino-Bardonecchia

Chianocco-Bussoleno– Non contenti di essersi appena lasciati alle spalle una delle più importanti e combattive settimane di lotta che il movimento ricordi, circa 200 notav si sono riuniti questa sera in assemblea vicino al Polivalente di Bussoleno per decidere il prosieguo di iniziative più snelle, praticabili anche da numeri più bassi di persone.

Dopo alcune valutazioni sulla settimana appena passata, un aggiornamento sullo stato dello sciopero della fame ingaggiato da Tobia e qualche ragionamento su iniziative a medio termine, la scelta, invocata da molt*, è stata quella di tornare sull’autostrada A32 nello stesso punto in cui le cariche selvagge della polizia lo scorso meroledì avevano cacciato il movimento.

E così, in men che non si dica, i 200 occupavano l’autostrada nei due sensi di marcia tenendola bloccata per circa un’ora, dimostrando ancora una volta di “possedere” il territorio e poter consequentemente decidere quando e come colpire. A fine blocco i camionisti fermati, salutavano comprensivi i notav con un ripetuto strombazzare di clacson. (cronaca di Infoaut.org)