post — 10 marzo 2012 at 10:41

Forza Nuova E #NoTav: La Strategia Dell’Appropriazione | La Privata Repubblica

Un buon commento su questa buffonata da laprivatarepubblica.com

Il venerdì pomeriggio del 9 marzo  si è verificato, davanti alla sede milanese de “Il Giornale”, un classico momento what the fuck? Alcuni militanti di Forza Nuova, infatti, si sono trovati lì davanti per manifestare sia contro il Tav che, soprattutto, contro  la premiata ditta Feltri & Sallusti – una coppia che negli ultimi tempi si è distinta “nella criminalizzazione delle proteste No Tav”. I camerati hanno dunque distribuito volantini informativi sull’opera ed esposto uno striscione nero su cui campeggiava una scritta a caratteri bianchi: “Il vostro progresso ha ucciso il cielo”. Secondo la formazione di estrema destra, in gioco non ci sarebbe solo la realizzazione della ferrovia Torino-Lione, bensì “un intero modello sociale”:

La Tav non è un progetto di modernizzazione ma è, al contrario, un illogico scempio delle nostre terre. Un popolo unito e coeso, una comunità forte, non può essere assoggettata a nessun interesse né politico, né economico. È interesse di tutti i poteri forti dividere, isolare, smembrare per poter meglio controllare e favorire interessi particolari”.

I militanti forzanovisti, inoltre, sostengono che l’azione sarebbe stato “il primo passo di una collaborazione con il movimento No Tav” ed affermano di essere entrati in contatto con il leader storico del movimento Alberto Perino “per iniziare un percorso di collaborazione” che potrebbe sfociare nelle partecipazioni alle proteste in Val di Susa, ma solo “quando ci saranno le condizioni”.

Il movimento No Tav, tuttavia, prende decisamente le distanze dall’iniziativa di Forza Nuova. Prima con un tweet: “#notav rifiuta il fascismo! Forza nuova vecchie merde!”. Poi con un postsu notav.info (dal titolo “Il movimento No Tav è antifascista”), in cui si legge:

Stamane […] un manipolo di nostalgici fascisti ha deciso di farsi un po’ di pubblicità con la bandiera No Tav in mano. Noi che in questa valle abbiamo combattuto contro le forze di occupazione nazifascista e che sentiamo nostra la storia di tutti coloro che per il nostro futuro le hanno combattute fino alla morte, non possiamo che leggere in questo gesto da parte di Forza Nuova Milano una provocazione bella e buona.

Il solito trucchetto del Tanto Neri E Rossi Sono Tutti Uguali™ questa volta non ha funzionato. Con buona pace di tutti i mestatori che su Twitter avevano già cominciato ad associare il fascismo al movimento No Tav.