post — 27 novembre 2011 at 18:15

TAGLIO DELLA RETE E CERCHIO DELLE DONNE CONTRO LA MILITARIZZAZIONE DELLA VALLE [GUARDA VIDEO] 26 novembre 2011 Chiomonte

Al crepuscolo di una serata mite e senza luna, migliaia di stelle hanno fatto da tetto al CERCHIO delle donne contro la militarizzazione della valle.
tante donne, armate di pensieri, auspici e malefici, una pozione magica a base di bacche di sambuco, qualche cesoia e molta determinazione hanno manifestato contro la malaopera e in omaggio alla terra madre, sfruttata e violentata.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=96Iwn1oeKf8[/youtube]
…la bandiera notav in testa ad una ciquantina di donne che irrompono sulla scena (prorpio così perchè il cantiere che non c’è era illuminato a giorno), mormorando ”la valle non vi vuole andatevene via” in un crescendo che vicino alle reti diventa grido…
 si condividono pensieri che spaziano  tra i malefici e le preghiere
le masche vere, nascoste nel bosco ci incoraggiano…
il cerchio si scioglie, qualche donna taglia…..una di noi compie gli anni, tanti auguri! la buona focaccia di susa e un dono su richiesta: un pezzo di rete e uno di filo spinato (modello israeliano). provvediamo.
ma ecco che intanto nel recinto si agitano, tanto, sempre di più. ed escono.
ahi ahi ahi, cattivoni che non sanno quello che fanno, comandati da una marcantonia imbottita di divisa e di boria che trattiene una di noi e vorrebbe addirittura portarla nel recinto!!!
ma noi siam venute per stare nel cerchio non nel recinto, quindi liberiamo la nostra compagna e alimentiamo il fuoco molto vicino alle guardie costrette a schierarsi mentre intorno il cerchio si è aperto e ci sono anche gli uomini che prima stavano discretamente a guardare.
la scena diventa surreale così come consuetudine in questa valle: misurano il pezzo di rete tagliata col manganello tuttofare!!!
poi, o fa troppo caldo o la situazione appare paradossale anche a loro o arriva contrordine e le guardie rientrano, più sollevate di noi che ormai ridiamo, ci ricompattiamo e facciamo un giro per le reti, ricordandogli che sono sgraditi e che dalla valle se ne devono andare….
Una bella serata, ci sciogliamo e rientrando riflettiamo sui milioni,chissa quanti, di passi che abbiamo fatto dall’inizio di questa lotta per la nostra terra, di quanta tanacia, generosità, determinazione, gioia.
se cammini prima o poi arrivi e se incontri un recinto:TAGLIA!!!