post — 3 maggio 2014 at 14:51

Brava Laura Castelli! il Problema è il PD!

Schermata 2014-05-02 a 00.33.48Pubblichiamo qui il comunicato di Laura Castelli, parlamentare del M5s, che ha avuto coraggio di dire le cose come stanno sul primo maggio torinese. Le critiche che le sono state rivolte da quei dirigenti dl pd che sfilavano in uno spezzone composto da loro e dal loro servizio d’ordine pagato e nulla di più, oggi hanno coraggio di chiamare la piazza del primo maggio ” il braccio armato dei grillini”…nemmeno le dichiarazioni di questo Partito del Disastro risultano credibili

qui il comunicato

“IL PD SI ARRENDA. IL PRIMO MAGGIO APPARTIENE AI CITTADINI, NON AI PARTITI”
In seguito alle segnalazioni pervenute da alcuni cittadini allarmati per gli episodi verificatisi oggi al corteo del Primo maggio a Torino, ho contattato la questura per avere chiarimenti.
Il corteo che ha sfilato oggi per le vie della città era considerato particolarmente a rischio a causa della presenza dei rappresentanti del PD, ostinatamente decisi a partecipare ad eventi che dovrebbero appartenere ai cittadini e non certo servire da passerella ai partiti che hanno rovinato il paese.
La partecipazione ai cortei delle forze politiche responsabili dell’attuale situazione economica mette in pericolo l’incolumità dei manifestanti: sarebbe ora che il PD ne prendesse atto e scegliesse responsabilmente di lasciare la disponibiltà delle piazze al diritto di manifestazione che la Costituzione riconosce ai cittadini.

qui il comunicato del M5s Piemonte

PD: UN PROBLEMA DI PUBBLICA SICUREZZA

Oggi al corteo del 1 maggio abbiamo assistito ad una scena folle.
La presenza del Partito Democratico ha contaminato il normale svolgimento della manifestazione. I cittadini stanchi delle prese in giro e senza il solito vetro televisivo da cui sono soliti ascoltare i “piddini” non hanno potuto dimostrare il proprio dissenso a causa del cordone misto tra polizia e sicurezza privata del PD atto a difendere gli “indifendibili”.
Questa situazione ha causato non pochi problemi. 

Il corteo è stato interrotto impedendo ai restanti partecipanti di proseguire nella manifestazione e le cariche intermittenti della polizia hanno avuto fine solo in piazza San Carlo.
Consigliamo al Partito Democratico di evitare in futuro di presentarsi nelle piazze ed alle manifestazioni e di rimanere confinato nel proprio habitat naturale, autoreferenziale, televisivo, privo di contraddittorio e creato su misura al fine di procedere al meglio, e nella sicurezza di tutti, verso la fine della loro esistenza politica.
I cittadini sono stanchi di queste provocazioni.
Se è vero che tutti siamo liberi di manifestare le proprie idee è anche vero che tutti sono liberi di manifestare il proprio dissenso. 
Oggi però non è stato così, o meglio, è valso solo per il PD e non per i cittadini.

MoVimento 5 Stelle Piemonte