post — 21 ottobre 2012 at 13:45

All’Istituto Tecnico Commerciale “Luxemburg” cade un pannello dal soffitto

“Abbiamo avuto fortuna perchè c’era l’intervallo e gli studenti non erano al loro posto.”

Al Colombatto abbiamo avuto fortuna perchè le lezioni non erano ancora cominciate quella mattina. 28/6/2012

A Pordenone abbiamo avuto fortuna perchè il tetto è crollato durante la notte, il primo giorno di scuola. 12/9/2012

Abbiamo avuto meno fortuna nell’istituto tecnico commerciale “Matteucci” di Roma dove è esplosa una caldaia, ferendo il tecnico e la bidella. 24/9/2012

E se andiamo indietro nel tempo, troviamo eventi ancora più drammatici.

Mentre il governo stanzia 790 milioni per il TAV, le amministrazioni locali continuano a rubare i soldi pubblici in tutta tranquillità, più della metà delle scuole preseni sul territorio non rispettano le norme di sicurezza. Episodi come questo del Luxemburg sono sempre più frequenti: per quanto tempo avremo ancora fortuna di non trovarci in classe quando accadono questi incidenti?

NON SI PUO’ MORIRE ANDANDO A SCUOLA!

16 NOVEMBRE TUTT* IN PIAZZA!

Kollettivo Studenti Autorganizzati Torino

l’articolo de La Stampa