post — 12 marzo 2013 at 14:56

ADESIONE APPELLO ANPI BUSSOLENO ALLA MARCIA DEL 23 MARZO

Bussoleno, lì 12 Marzo 2013

DSC_0231La Sezione ANPI Bussoleno-Foresto-Chianocco aderisce e parteciperà attivamente alla Marcia Susa-Bussoleno del 23 Marzo 2013, indetta dal Movimento popolare NO TAV della Valle di Susa.

Abbiamo deciso di partecipare per questi motivi:

  • Per ribadire, in modo chiaro e inequivocabile, che in Val di Susa la Costituzione è ripetutamente e sistematicamente violata mediante la militarizzazione del territorio e la sospensione dei diritti costituzionali;
  • Per condannare con fermezza la propaganda dei mezzi di comunicazione che, salvo poche eccezioni, non stanno rappresentando la realtà dei fatti, in particolare sui costi dell’opera e sulle motivazioni tecniche di opposizione all’opera;
  • Per auspicare la divulgazione da parte dei mezzi di comunicazione delle ragioni democratiche e delle motivazioni tecniche di opposizione all’opera documentate dal Movimento NO TAV in oltre vent’anni di raccolta dati e di partecipazione dei cittadini, nonché nei documenti elaborati e sottoscritti da centinaia di scienziati, docenti e ricercatori sul tema;
  • Per sostenere la battaglia di civiltà per la difesa della terra e delle risorse naturali, umane e culturali delle generazioni attuali e future per una transizione a stili di vita più sostenibili, in equilibrio con l’ecosistema, nuova frontiera globale per una democrazia autenticamente compiuta;
  • Per condividere l’impegno civile per la lotta in difesa della democrazia, della sovranità popolare e dei beni comuni portata avanti dal Movimento NO TAV, riconoscendo ai Comitati NO TAV la funzione costituzionale di presidio della democrazia, vissuto con metodo assembleare e comunitario, praticato come luogo sociale attivo e dinamico volto all’educazione e alla formazione di cittadini liberi, informati e consapevoli, in sintonia con i valori ed i principi della Costituzione nata dalla Resistenza;
  • Perché riconosciamo al Movimento NO TAV, quale soggetto plurale e variegato nell’arricchente diversità delle sue componenti, piena legittimità di dissenso e di resistenza civile, in quanto nella sua storia ultra ventennale ha dimostrato la propria natura antifascista, democratica e non violenta, tipica dei movimenti popolari radicati sul territorio;
  • Perché riconosciamo alle centinaia di gruppi, associazioni e soggetti che partecipano al Movimento NO TAV il ruolo di promotori della cultura dei diritti umani e dei beni comuni, per una transizione a stili di vita sostenibili, il progresso civile, la tutela dell’equilibrio tra azione antropica e territorio montano;
  • Per rivendicare il diritto dei cittadini ad essere informati e dei propri militanti antifascisti ad attivarsi per promuovere confronto e dibattito sull’emergenza democratica attualmente in corso in Val di Susa.

Dunque noi ci saremo, come altre volte in passato.
Voi, altre sezioni dell’A.N.P.I., ci sarete? Venite insieme a noi!
Potremmo camminare insieme ed insieme riaffermare quei principi di eguaglianza e democrazia palesemente violati e calpestati in questo nostro paese. E’ ora di riprendersi ciò per cui tanti diedero la vita o fecero immensi sacrifici, la libertà e il diritto. E’ ora di schierarci e parteggiare.
Facciamolo insieme, camminando fianco a fianco in questi 8 km che significano amore per la terra, amore per la vita, libertà, democrazia e antifascismo. Vi aspettiamo…

Sez. A.N.P.I. Bussoleno-Foresto-Chianocco