post — 28 maggio 2014 at 17:18

A Rennes per Chiara, Claudio, Mattia e Niccolò

Non ci sono voti e votazioni che contengano ciò che accade in una strada. E le strade portano lontano. Dalla Val di Susa a Rennes, in Bretagna. Andata e ritorno.

di Massimo Bonato TG Valle Susa

Il 10 maggio si è tenuta una grande, grandissima, manifestazione No Tav che ha portato in strada a Torino tra le 20 e le 30.000 persone in solidarietà ai quattro imputati di terrorismo Chiara, Claudio, Mattia e Niccolò. Ai media mainstream è bastato fosse pacifica. Ma si aprivano gli interventi dal palco in piazza Castello che giungeva da Rosia Montana in Romania, dove si teneva il Forum internazionale sulle Grandi opere inutili, il messaggio di solidarietà da 21 movimenti europei in lotta per l’ambiente, il territorio, la salute, il diritto, l’equità.

Giovedì 22 è iniziato il processo ai quattro, con alle spalle lo smacco della Cassazione che non ha ritenuto valida l’accusa di terrorismo. Alle cancellate dell’Aula bunker un sostegno francese. E con esso manifestazioni a Bilbao e a Donostia, messaggi di soldarietà dai coordinamenti baschi AHT Gelditu! Elkarlana e Mugitu! Mugimendua, in lotta contro il Tav e quindi l’appello alle Zad in lotta contro l’aeroporto di Notre-Dame-des-Landes che si sono ritorovate in piazza a Rennes proprio il 22, per portare dalla Bretagna solidarietà a Chiara, Mattia, Claudio e Niccolò.

Eccoli a Rennes: il video della manifestazione