post — 28 settembre 2013 at 10:20

2000 firme contro la militarizzazione della Val Susa

da Globalist- Il Comitato No Tav chiede l’allontanamento delle forze dell’ordine speciali: questa petizione è la risposta alle continue minacce che riceviamo.

Schermata 2013-09-28 a 10.19.20

Oltre duemila firme in sole due settimane è il primo risultato della petizione che il Comitato No Tav Susa-Mompantero ha scritto per chiedere l’allontanamento «delle forze dell’ordine speciali che quotidianamente e in numero sempre crescente circolano anche nella nostra città».

Le firme, la cui raccolta proseguirà nelle prossime settimane, sono state raccolte allestendo appositi gazebo durante i mercati o in momenti pubblici. «La petizione è la nostra risposta alle continue minacce che riceviamo – ha spiegato Doriana Tassotti, leader del Comitato – ci hanno accusato di essere eversori e criminali. Un volantino firmato genericamente da “Disoccupati della valle di Susa” è stato affisso in tutta la città e, in esso, ci fanno minacce dirette di stampo mafioso dicendo che «ci verranno a prendere».

«Abbiamo regolarmente sporto denuncia per minacce presso il Comando dei carabinieri di Susa». Tassotti ha sottolineato come questo volantino di minacce sia solo l’ultimo attacco al movimento anti-Tav, «che ha visto presidi dati alle fiamme e auto degli attivisti vandalizzate anche in modo molto grave».