movimento — 12 gennaio 2010 at 00:45

SERRARE LE FILA!

str_notav

12_Gennaio ore 0.01. La giornata odierna consegna a tutti quanto il movimento no tav afferma da tempo in merito alle metodologie e alle volontà dell’Osservatorio Tecnico e degli altri organi istituzionali o meno preposti a decidere. Lunedì mattina in Prefettura si è svolta la conferenza stampa della formazione Virano/Padoin/Bresso/Saitta , cioè gli attori in campo nella gestione Tav. Ne sono emerse delucidazioni importanti per la democrazia di questo paese: l’osservatorio viene sancito definitivamente come luogo dove studiare il modo in cui fare il tav, e quindi debbono parteciparvi i comuni che giurano di essere convinti di portare avanti la “Grande Opera” senza se e senza ma (in modo non solo di coinvolgere Torino definitivamente e quindi il peso di Chiamparino, ma anche lanciare un salvagente a chi era finito in mare dopo le elezioni, come Ferrentino e il centro destra); la trasparenza sbandierata da Virano e dal Prefetto Padoin consisterà nel piantare dei cartelli luminosi dove faranno i sondaggi ( a sondaggio in corso facendo attenzione a non confonderli con il blu dei lampeggianti); che i 91 sondaggi da fare entro il 31 gennaio diventano 10/12 , e udite udite un camper con geologi a bordo da venerdì girerà per la Valle a istruire i valsusini montanari ignoranti che protestano solo perchè non sanno.
-Questo in O’Servitorio…nel panorama politico invece Chiamparino propone una manifestazione si tav sullo stile, dice, della marcia dei 40.000 della Fiat, che detto da uno del Pci fa capire a chi avesse ancora dubbi, cos’era il Grande Partito Comunista.
-Invece in Valle gli spostamenti di uomini e mezzi delle forze dell’ordine sono evidenti e stanotte il presidio è in allerta. Probabilemente questa news dovrà essere aggiornata con notizie fresche all’alba.


Ora e sempre resistenza
ora e sempre no tav