movimento — 1 dicembre 2011 at 15:28

SEI NO TAV SUL POSTO DI LAVORO? IL PDL DI TORINO TI MINACCIA…

E’ successo alla dental school di Torino, dove un giovane dipendente universitario ha appeso la foto che trovate qui a lato. In questa struttura sanitaria, dove lavorano molti no tav evidentemente dà fastidio che si esprimano opinioni neanche troppo distanti dal tema trattato, la sanità pubblica. Qui infatti vengono curati i pazienti mutuati che non potendosi permettere un dentista privato accedono alle cure attraverso il sistema sanitario nazionale. Le cure perdipiù non sono affatto gratuite (nonostante ogni cittadino italiano con le tasse versate ogni giorno sorregga anche il sistema sanitario) e hanno un ticket di rimborso neanche troppo irrisorio a seconda delle prestazioni anche se sicuramente inferiore alle tariffe delle strutture private. Quindi se da un lato si taglia su queste strutture obbligando chi ne richiede l’uso a contribuire ulteriormente con i ticket, tutti devono sapere che quel ticket è stato imposto poichè lo stato italiano spreca il denaro pubblico in grandi opere inutili come la tav in val di Susa. Chi in queste strutture lavora lo sa bene e non può che essere no tav. Ecco allora che i consiglieri regionali del pdl Maurizio Marrone e Alessandro Boffa insorgono contro la foto appesa e minacciano dai banchi del loro parlamentino dure ritorsioni. Ovviamente ricordiamo questi due personaggi per quello che sono, aderenti al FUAN (fronte universitario fascista) e alla giovane italia poi, cavalieri o megli cavalcatori di ronzini delle cause inutili. Eletti nelle file del carrozzone del popolo delle libertà cercano di far notare la loro presenza al mondo inveendo a favore dell’alta velocità. Verrebbe da dire se ci sei batti un colpo visto che i due politicanti non brillano certo per il lavorio con cui tutelano gli interessi dei cittadini. Sarebbe interessante chiedere ai pazienti che dalla dental school transitano se abbiano ricordo dell’operato o della presenza nel mondo di questi due individui… A chi ha il coraggio delle proprie idee e le espone a rischio del posto di lavoro va la nostra solidarietà, ai due squallidi avvoltoi del pdl tutto il nostro disprezzo…