agenda, top — 12 febbraio 2012 at 23:27

SABATO 18 FEBBRAIO BUSSOLENO FESTA POPOLARE PER LA LIBERAZIONE DI TUTTI I NO TAV

“la valle non si arresta!”

Stiamo organizzando per sabato 18 Febbraio a Bussoleno una giornata di festa popolare per gli arrestati del movimento notav. Festa si, perchè pensiamo che sia il modo migliore per dimostrare la vicinanza a tutti i notav reclusi o confinati da obblighi di dimora o domiciliari. Vogliamo anche dimostarre a chi pensa di scoraggiarci o spaventarci che il popolo notav marcia a testa alta per la sua strada, che benchè in salita, giorno dopo giorno si arricchisce di nuovi compagni di viaggio e di ragioni che ci rendono sempre più forti. Se l’intento era quello di sorprenderci e scoraggiarci, dimostreremo che così non è e lo faremo con una grande festa di paese, Dal pomeriggio di sabato 18 fino a sera il centro storico di Bussoleno sarà allestito a festa, come per le grandi occasioni, perchè le ragioni del movimento notav sono radicate nella nostra tradizione e una comunità che lotta, sa anche festeggiare, non lasciando mai nessuno indietro. La giornata si articolerà in via W.Fontan, zona pedonale a partire dal primo pomeriggio fino a tarda sera. Ci sarà un momento dedicato ai no tav più piccoli con uno spettacolo di marionette, balli in maschera, “bugie”, cioccolata calda, tè caldo e vin brulè (per i grandi). In questo caso l’invito per tutti i bimbi è a venire in maschera. Si proseguirà poi con la musica dal vivo, balli locali e non, con gli Egin e molti altri musicisti. Nel pomeriggio inoltre è previsto un incontro con un sindaco dei paesi baschi coinvolto anch’egli con il suo popolo dalla lotta no tav (aht gelditu) che verrà accolto dalla val di Susa e dai suoi amministratori locali (questo incontro è inserito all’interno della settimana di solidarietà con il popolo basco). Attorno alle 18 ci sarà un aperitivo musicale presso il bar libreria “la città del sole” e poco dopo dalle 20.30 ci sarà una cena popolare presso l’osteria “La Credenza”. Ci sarà inoltre la possibilità per i produttori locali di esporre i propri prodotti con banchetti e stand gastronomici, in particolare l’appello è rivolto all’associazione Etinomia e non solo ovviamente. Tutti i comitati inoltre potranno esporre i loro banchetti informativi e il loro materiale no tav. Ospite speciale le arance della calabria (guarda il report di lancio dell’iniziativa), 20 quintali che giungeranno in valle e saranno distribuiti come segno tangibile di vicinanza dai compagni di Reggio.
Venite e portate i vostri amici, c’è spazio per tutti, riempiamo questa via di solidarietà e festa in una giornata che dovrà saper esprimere il meglio della valle di Susa. Ovviamente le sottoscrizioni e i ricavati saranno destinato alle spese che quotidianamente affrontiamo in questa situazione.

orari e programma

ore  10.00 –  inizio montaggio banchetti – ore  14.00 –  inizio carnevale bamibini – ore  16.00 –  spettacolo burattini – ore  17.00 concerto  egin – ore  17.30 –  incontro sindaco basco presso osteria credenza – ore  19.00 aperitivo bar-libreria – ore   20.00   cena osteria credenza

lo spettacolo delle marionette

Il re è nudo! (spettacolo di burattini per bambine/i di tutte le età)
di e con Caruso Chiara  durata: 20 min.

riscrittura sotto forma di teatro dei burattini della ben nota storia “il vestito nuovo dell’imperatore” di Andersen. Il vecchio re, che non toglie la sua corona neppure per dormire (tanta è la paura che tutto ciò che ha usurpato gli possa esser portato via), all’improvviso si ritrova nudo e solo di fronte alla danza accattivante della morte, mostrando a tutti il lato grottesco e ridicolo del potere. Che cosa succederà? Soltanto il pubblico potrà decidere se ribellarsi o meno alla tirannia del re…..  Il recupero dell’antica tradizione dei burattini diventa, in questo caso, occasione di incontro tra le generazioni e strumento per la riappropriazione collettiva della pubblica piazza.  

 di seguito il comunicato di adesione delle famiglie no tav

Siamo le famiglie valsusine: un esempio di collettività pacifica, consapevole e solidale. Il 18 ci saremo per ribadire la nostra appartenenza a questo variopinto movimento, solidali con coloro che sono stati arrestati e forti delle nostre ragioni. Faremo festa insieme per difendere il  futuro di tutti e insegnare ai nostri figli i valori dell’impegno civile e sociale. Siamo orgogliosi di portare i bambini a costruire un mondo migliore. L’educazione viene dall’esempio e ciò che passiamo ai nostri figli con la partecipazione al movimento NO TAV è la possibilità di autodeterminare il proprio destino nel rispetto del prossimo…e il prossimo non si arresta perchè difende pacificamente le proprie idee!

Gruppo Famiglie NO TAV